COVID-19 (Coronavirus: stanje i obavijesti) →
22.05.2020

«La vista dalle nuvole» sulla città di Sant’Eufemia

Nell’interesse della rivitalizzazione del turismo a seguito della pandemia COVID-19, il Gruppo «Peternel» ha deciso di rendere accessibile al pubblico la fotomonografia di Rovinj-Rovigno, intitolata «Pogled s oblaka – La vista dalle nuvole»

La fotomonografia è bilingue ed è accessibile gratuitamente sul seguente link: http://www.peternelgrupa.com/PogledSOblaka/Rovinj2020.html#p=4

In aggiunta, è accompagnata da un video promozionale:

https://www.youtube.com/watch?v=2PZepm7oMxc

 

A seguito riportiamo l’introduzione alla pubblicazione del sindaco Marko Paliaga.

«Dagli inizi dell’arte fotografica al giorno d’oggi, Rovigno è sempre stata al centro degli scatti dei maestri della fotografia. L’innegabile bellezza di questa città è stata per molti fonte d’infinita ispirazione.

Oggi, grazie alla prima fotomonografia che riprende Rovigno dall’alto, e al suo autore, Filip Peternel, è possibile ammirare tutta la bellezza di questa città anche da questa prospettiva. Dalle stretti calli del centro storico, ai monumenti culturali e alla natura incontaminata del bellissimo arcipelago rovignese, ogni scatto rivela una miriade di dettagli che non smettono di suscitare ammirazione in chi l’osserva.

Nel complesso, le fotografie selezionate presentano un ritratto unico di questa perla dell’Adriatico in tutta la gamma di effetti luminosi e atmosferici. Al centro delle fotografie scattate è proprio la varietà che Rovigno racchiude dal punto di vista naturale, culturale e storico del suo patrimonio inimitabile.

I tetti delle case alte e strette, ai piedi della chiesa di Sant’Eufemia, separate da stradine che conducono alla chiesa barocca in cima alla collina, con l’imponente campanile dominato dalla statua di rame della Santa Patrona creano bellissime scene in un gioco di colori e ombre, mentre il cielo e il mare si fondono perfettamente sullo sfondo della colorita penisola.

Credo che questa pubblicazione sarà un’occasione per riscoprire Rovigno da un lato completamente diverso e che contribuirà alla promozione delle sue bellezze. Pertanto, ringrazio e mi congratulo con l’autore.».