COVID-19 (Coronavirus: stanje i obavijesti) →

Terreni agricoli statali

Il giorno 9 marzo 2018 è entrata in vigore la nuova Legge sui terreni agricoli (“Gazzetta ufficiale”, n. 20/18 – di seguito nel testo Legge) in base alla quale parte dei lavori nei procedimenti di disposizione dei terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia vengono prelevate dalle unità dell’autogoverno locale, dalle città e dai comuni. Anche la Città di Rovinj-Rovigno sul proprio territorio ha iniziato l’espletamento di parte dei lavori di disposizione dei terreni agricoli per il c.c. Rovigno e il c.c. Villa di Rovigno.

La Città di Rovinj-Rovigno può disporre dei terreni agricoli di proprietà dello stato in base al Programma di disposizione dei terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia, che viene emanato dal Consiglio municipale, il quale deve ottenere il consenso del Ministero dell’agricoltura e il parere della Regione Istriana (articolo 29 della Legge). La Città di Rovinj-Rovigno ha ottenuto il consenso al Programma il giorno 13 settembre 2018.

In conformità con la Legge la Città di Rovinj-Rovigno è autorizzata sui procedimenti che riguardano l’attuazione dei concorsi pubblici per l’affitto dei terreni agricoli dello stato della durata di 25 anni tramite concorso pubblico e il prolungamento del contratto sull’utilizzo temporaneo della durata di 2 anni agli attuali fruitori.

Il Ministero dell’agricoltura in conformità con la Legge trattiene il diritto di disporre dei terreni agricoli dello stato nei procedimenti di permuta, concessione ad utilizzo con accordo diretto, vendita con accordo diretto, annullamento della comproprietà, costituzione del diritto di costruzione e costituzione del diritto di servitù.

I procedimenti di disposizione iniziati e non conclusi (articolo 98 comma 1 della Legge)

I procedimenti di vendita, assegnazione in affitto, affitto di vivai, affitto di pascoli comuni, permute, concessione ad utilizzo senza invito pubblico, annullamento della comproprietà, costituzione del diritto di costruzione e costituzione del diritto di servitù che sono iniziati in base alla disposizioni della Legge sui terreni agricoli (“Gazzetta ufficiale”, nn. 39/13 e 48/15) si concluderanno in base alle disposizioni di tale Legge.

Tutti i procedimenti iniziati presso l’Agenzia per i terreni agricoli sono stati rilevati e verranno conclusi dal Ministero dell’agricoltura, via città di Vukovar 78, Zagabria (direttive http://www.mps.hr/).

Gli attuali affittuari ai quali scadrà il contratto di affitto dei terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia (articolo 100 comma 1 della Legge)

I contratti di affitto, l’affitto pluriennale, l’affitto pluriennale per i vivai, la concessione e la concessione prioritaria che sono stati stipulati in base alla Legge sui terreni agricoli (“Gazzetta ufficiale”, nn. 66/01, 87/02, 48/05 e 90/05), alla Legge sui terreni agricoli (“Gazzetta ufficiale”, nn. 152/08, 25/09, 153/09, 21/10, 39/11 – Delibera del Tribunale costituzionale della Repubblica di Croazia e 63/11), alla Legge sui terreni agricoli (“Gazzetta ufficiale”, nn. 39/13 e 48/15) e i contratti di affitto per il pascolo e la servitù per piantare le colture permanenti sui terreni che erano boschivi e sono diventati agricoli, stipulati in base alla Legge sui boschi (“Gazzetta ufficiale”, nn. 140/05, 82/06, 129/08, 80/10, 124/10, 25/12, 68/12, 148/13 e 94/14) restano in vigore fino allo scadere del termine per il quale sono stati stipulati.

I suddetti contratti non sono la base per l’utilizzo temporaneo.

Gli attuali fruitori dei terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia ai quali sta per scadere il contratto sull’utilizzo temporaneo dei terreni agricoli di proprietà della Repubblica di Croazia (articolo 100 comma 2 della Legge)

I contratti sull’utilizzo temporaneo che sono stati stipulati in base alla Legge sui terreni agricoli (“Gazzetta ufficiale”, nn. 39/13 e 48/15), e scadono dopo l’entrata in vigore della nuova Legge possono venir prolungati dalle unità dell’autogoverno locale per il termine di due anni, ossia fino alla bando di concorso pubblico in conformità alle disposizioni della nuova Legge.

Il giorno 13 luglio 2019 è entrato in vigore il Regolamento sulle modalità di rivalutazione dell’affitto ossia dell’indennizzo per la fruizione del terreno agricolo di proprietà della Repubblica di Croazia (“Gazzetta ufficiale”, numero 65/19). In base al suddetto Regolamento è necessario stendere l’Annesso al contratto sulla rivalutazione dell’affitto ossia dell’indennizzo per la fruizione del terreno agricolo di proprietà della Repubblica di Croazia per tutti i contratti in vigore.

Contatto: Antonija Trojanović 052/805-229, antonija.trojanovic@rovinj-rovogno.hr

Città di Rovinj-Rovigno, Piazza Matteotti 2, II/piano, stanza 19