Accessibility icon
03.05.2017

NUOVO ECOGRAFO IN DONO ALLA CASA DELLA SALUTE DI ROVIGNO

Martedì, 3 maggio, all´ambulatorio di radiologia della Casa della salute di Rovigno è stato donato il nuovo ecografo, alla presenza del vicesindaco di Rovigno Marino Budicin, della vicepresidente della Regione Istriana, Viviana Benussi, della direttrice della Casa della Salute di Rovigno, Karmela Bonassin, del radiologo, il dott. Anton Šenda, del responsabile della Sezione amministrativa cittadina per lo sport, l’assistenza sociale, i vigili del fuoco e la società civile, Dragan Poropat, e di Ingrid Bernardis, presidente dell’Associazione «Žena-Donna». Grazie al grande impegno di tutti i membri, l´Associazione è riuscita a raccogliere negli ultimi tre anni – grazie a iniziative di beneficenza come la Giornata del fiocco rosa e il Ballo dei Narcisi, ben 35mila kune per l´acquisto del nuovo apparecchio che avrà un ruolo importantissimo nella diagnosi precoce di tumori al seno e altre malattie. La Città di Rovigno ha stanziato 47mila kune per l’acquisto del programma per l’elastosonografia, una tecnica ecografica innovativa che permette di ottenere informazioni sulla durezza e sull’elasticità dei tessuti molli e dei noduli. Con i mezzi della Città è stato acquistato anche un riscaldatore per il corpo con il compito di rendere la visita più gradevole per i pazienti. L’acquisto dell’aparecchio e dei programmi software che l’accompagnano ammonta a un valore di circa 300mila kune, di cui le rimanenti 200mila kune sono state assicurate dalle Case della salute dell’Istria.
In nome della Casa della Salute di Rovigno, ai presenti si è rivolta la direttrice, Karmela Bonassin, sottolineando l´importanza della diagnosi precoce nel determinare l´esito delle cure in malattie come il tumore al seno. Le donne fino ai 50 anni dovrebbero sottoporsi al minimo ogni due anni al controllo tramite l´ecografie, mentre per quelle al di sopra dei 50 anni d´età è consigliata la mammografia. La Città di Rovigno finanzia annualmente 350 mammografie per le donne al di sopra dei 50 anni, mentre la Regione Istriana e lo Stato coprono le spese dei controlli rimanenti. Il numero di donne rovignesi che si presenta ai controlli non è soddisfacente ed è quindi molto importante informare ed educare il pubblico della necessità di controlli regolari.
Il dott. Šenda ha presentato il nuovo ecografo, uno dei migliori nella sua categoria, invitando quante più donne a effettuare controlli regolari. Un invito, condiviso anche dalla presidente dell´Associazione Žena-Donna, Ingrid Bernardis.