Accessibility icon
14.02.2020

Introdotto il sistema di digitalizzazione dell’attività dei club sportivi

Questa settimana, nella sede dell’Unione sportiva della Città di Rovinj-Rovigno, è stato firmato l’accordo sull’introduzione del sistema di digitalizzazione del lavoro delle società sportive.

La digitalizzazione completa del settore sportivo è stata effettuata per l’anno 2020 dalla Città di Rovinj-Rovigno mediante l’acquisto dell’applicazione sportiva SOM sviluppata grazie ai fondi europei dalla società informatica con sede a Zagabria «Fortis Labor».

La SOM è un’applicazione mediante la quale l’Unione sportiva della Città di Rovinj-Rovigno farà passare in forma digitale l’intero processo di monitoraggio del pagamento delle sovvenzioni pubbliche e la giustificazione di tali fondi.

SOM Sport è completamente sviluppata e progettata in Croazia ed è un’applicazione unica che consente ai club di gestire la parte operativa della propria attività con pochi clic. «Grazie a questo progetto, abbiamo consentito ai club di accelerare e facilitare il processo amministrativo e le pratiche burocratiche, nonché di monitorare più facilmente i finanziamenti delle unità d’autogoverno locale», ha dichiarato Lorenzo Gašparić, direttore della ditta Fortis Labor.

Ha aggiunto che, in base ai feedback ottenuti  dalle società che già utilizzano SOM, le quote associative sono aumentate, così come la soddisfazione di genitori e allenatori.

Al momento della firma del contratto, il segretario dell’Unione sportiva di Rovinj-Rovigno, Roberto Krevatin, ha espresso la sua soddisfazione per il fatto che questo impegno migliorerà la trasparenza dell’uso dei fondi pubblici nei club.

«Siamo lieti che la Città di Rovigno-Rovigno abbia riconosciuto quest’idea e ci abbia permesso di ottenere quest’applicazione. Siamo lieti di sapere che questo sistema verrà aggiornato e sviluppato e credo che il nostro feedback sarà d’aiuto in tutto ciò. Siamo anche felici di consentire ai genitori di seguire il percorso svolto dai propri figli attraverso il dossier personale che ciascuno di essi avrà», ha concluso Krevatin.