Accessibility icon
10.03.2020

Il Comando per la protezione civile della Regione istriana ha introdotto nuove misure contro il virus COVID-19

All’odierna seduta del Consiglio cittadino, il sindaco Marko Paliaga, al ritorno dalla Seduta del Comando per la protezione civile della Regione istriana ha annunciato che, di comune accordo con i sindaci della Regione, è stata decisa l’introduzione di limitazioni nella libera circolazione per il prossimo mese, fino al 14 aprile. Tale misura è stata introdotta con lo scopo di prevenire il contagio da coronavirus, dopo che ieri è stato confermato il primo caso di contagio nella Regione istriana. Il Comando ha proibito i viaggi all’estero, mentre tutte le attività commerciali continuano ininterrotte.

L’orario di lavoro degli esercizi di ristoro sarà limitato alle 23, con l’applicazione di tutte le misure igieniche e sanitarie necessarie.

Chiudono tutte le manifestazioni pubbliche e le strutture delle istituzioni municipali, tra cui anche le palestre che resteranno aperte per tutte le gare e gli allenamenti.
Il Comando per la protezione civile della Regione istriana chiederà al Governo di abolire provvisoriamente le lezioni nelle scuole e negli asili.
Gli utenti della Casa di riposo Domenico Pergolis non potrenno uscire all’aperto senza accompagnamento.

A Pola è già stato assicurato lo spazio per la quarantena per 100 persone.