Accessibility icon
14.09.2017

COLLOCAZIONE DELLA REPLICA DELLA STATUA DI SANT’EUFEMIA

Le immersioni subacquee sono uno dei prodotti in via di sviluppo dell’offerta turistica di Rovigno. Gli appassionati di questa disciplina sportiva hanno la possibilità di scoprire le bellezze dei fondali rovignesi, la ricchezza di varie specie della flora e della fauna che vivono nelle nostre acque, come anche barriere, grotte e relitti. Le immersioni a Rovigno e in Istria sono possibili durante tutto l’anno grazie alle piacevoli temperature del mare, soprattutto nel periodo compreso tra maggio e novembre.

 

La destinazione vanta diversi siti attraenti, tra i quali il relitto del “Baron Gautsch” (affondato nel 1914), situato a una distanza di 9 miglia nautiche da Rovigno ad una profondità di 39 metri, il relitto del Hans Schmit (affondato nel 1943) a una distanza di 10 miglia nautiche e una profondità di 40 metri, nonché le barriere delle isole di Bagnole, Figarola, Sturago, San Giovanni e San Giovanni in Pelago, Leme, Saline, Rubini, Porer, San Damiano.

A Rovigno operano quattro centri di immersione, con dirigenti esperti, che permettono immersioni in gruppi, noleggio di attrezzature per l’immersione, corsi di immersione per principianti e a livello avanzato. I centri subacquei lavorano a stretto contatto con le aziende turistiche della città offrendo diverse categorie e tipologie di strutture per una vacanza di qualità e pacchetti speciali per principianti e subacquei ricreativi in varie discipline.

 

Il Club per attività subacquee di Rovigno è un’associazione non profit ed è membro dell’organizzazione dell’Unione subacquei croata. È stato fondato nel 1985 ed è costituito dalle sezioni di pesca subacquea e immersione subacquea con impianto autonomo.

Le varie attività svolte dal Club spaziano dall’educazione di giovani subacquei alla sensibilizzazione verso la necessità di tutelare l’ambiente sulla terraferma e sotto il mare, nonché alla protezione civile, alla ricerca e al salvataggio in mare.

In occasione della Giornata della Città e della patrona Sant’Eufemia, i membri del Club hanno dato vita all’iniziativa di collocazione della replica della statua della Santa, sul fondale dell’isola di Bagnole, a 1 miglio nautico dalla città, che rappresenterà una nuova attrazione per l’immersione nelle acque di Rovigno e avvierà una tradizione di pellegrinaggio subacqueo.

La replica di bronzo della statua di S. Eufemia, alta 83 cm e dal peso di 40 kg, è è opera dello scultore rovignese Andrija Milovan.

La collocazione a una profondità di 16 metri si terrà il 17 settembre secondo il programma che segue:

10,00 –  Raduno davanti al Club per attività subacquee

11,00 –  Partenza verso il Molo piccolo

11,30 -13,00  – Presentazione del Club e della replica della statua di Sant’Eufemia sulla riva cittadina

13,00 – Benedizione della statua da parte del parroco mons. Vilim Grbac

13,15 – Partenza per l’isola di Bagnole e collocazione della statua

14,00 – Ritorno al Club e rinfresco