Accessibility icon
14.11.2018

Sistemazione della pavimentazione del sagrato e delle adiacenze della Chiesa di Sant’Eufemia

Con l’investimento si pianifica la realizzazione di una parte dei lavori di sistemazione della pavimentazione del sagrato e delle adiacenze della Chiesa di Sant’Eufemia.

Con la documentazione di progettazione, unitamente alle linee guida e al consenso della Sovrintendenza alle antichità di Pola, è stata stabilita la cronologia dei lavori pianificati di sistemazione del sagrato e delle adiacenze della Chiesa di Sant’Eufemia. E’ stata pianificata la bonifica statica dei muri di sostegno e delle tombe, l’attuazione di ricerche archeologiche nella zona interessata e la realizzazione della nuova pavimentazione.

Sono previsti 3 diversi trattamenti della pavimentazione: mantenimento della pavimentazione originale con interventi di restauro necessari, modellatura e trattamento finale con calcestruzzo decorativo dello spiazzo centrale davanti alla chiesa, collocazione del lastricato all’entrata e sui sentieri nella parte settentrionale.

Con questo progetto si intende risolvere l’illuminazione esterna attorno al campanile e alla Chiesa di Sant’Eufemia, nonché l’illuminazione delle facciate della chiesa e del campanile all’interno del nucleo storico cittadino.  L’illuminazione è stata progettata con lampadine LED a risparmio energetico di colore neutro.

I mezzi pianificati della Città di Rovinj-Rovigno per il 2018 ammontano a 2.800.000,00 kn, e serviranno per sistemare le aree situate nella parte occidentale del sagrato e per collocare le installazioni necessarie dell’illuminazione pubblica e del sistema di smaltimento delle acque piovane.

Il valore complessivo dell’investimento ammonta a 4.500.000,00 kn.

L’esecutore dei lavori di sistemazione della pavimentazione del sagrato della Chiesa di Sant’Eufemia ha iniziato i lavori il 5 novembre 2018. Si tratta della ditta “GP KRK” s.r.l. di Veglia, mentre la ditta “PONTIFEX” s.r.l. di Pola ha l’incarico di sovrintendere i lavori.

La supervisione del progetto è stata affidata a Jadranka Drempetić, mentre quella archeologica è stata concordata con l’archeologo Damir Matošević del Museo della Città di Rovigno.

La signora Sonja Mijandrušić, della ditta ZIK s.r.l. di Rovigno, è l’incaricata per la tutela sul lavoro.

Attualmente l’esecutore è impegnato nei preparativi relativi all’organizzazione del cantiere e ad altra documentazione necessaria.

Verrà sistemata una superficie di  cca. 1000 m2.

I lavori comprendono il sistema di smaltimento delle acque piovane e calcestruzzo decorativo sulla parte occidentale della pavimentazione.

Il valore concordato dei lavori è di 2.153.823,49 kn+IVA.

Il termine di compimento è di 160 giorni solari, ossia fino a metà aprile del prossimo anno.

Foto