Accessibility icon
05.03.2019

Scoperta la targa sull’edificio dell’ex tipografia

In occasione del 160.esimo anniversario dalla fondazione a Rovigno della “Tipografia Istriana”, martedì pomeriggio, sull’edificio dell’odierna pescheria sono state scoperte due targhe in memoria della sede in cui la tipografia moderna in Istria ha mosso i suoi primi passi.

“In quest’edificio, il 5 marzo 1859, Antonio Coana di Venezia fondava la Tipografia Istriana. È  stata la prima stamperia moderna in Istria a lasciare una notevole impronta sociale e culturale sulla popolazione di Rovigno e dell’Istria. L’attività tipografica in questa sede è proseguita fino al 1950.” sta scritto sulle targhe con il logo originale del memorandum della tipografia che risale al 1861. La targa, realizzata da Mauricio Ferlin, è stata collocata su iniziativa del Museo cittadino e della Città di Rovigno.

“Questa è una data importante per il Museo perché segna l’inizio dell’idea di far seguire ogni mostra allestita con una traccia, un monumento alla memoria della città”, ha spiegato Tajana Ujčić, curatrice della mostra “Impressioni impresse” al Museo della Città di Rovigno, nella quale viene ripercorsa la storia della tipografia a Rovigno e in Istria.

Una fonte importante di dati sulla famiglia Coana è lo storcio e vicesindaco Marino Budicin, studioso ed esperto della tematica:

“La famiglia Coana con l’apertura della sua tipografia ha dato un contributo significativo alla cultura della città, sia attraverso la pubblicazione di libri di testo scolastici, ma anche nello sviluppo della stampa periodica”, ha ricordato Budicin.

All’inaugurazione era presente anche Fabrizio Coana, erede del fondatore della tipografia, Antonio Coana, il quale ha donato, a sua volta, una targa ricordo in segno di gratitudine al Museo e alla Città di Rovigno.