Accessibility icon
29.05.2021

Rovigno celebra la Giornata dello Stato

La Città di Rovinj-Rovigno ha celebrato solennemente la Giornata dello Stato della Repubblica di Croazia, che ricorda la costituzione del primo Sabor eletto democraticamente il 30 maggio 1990,  con la posa della corona di fiori e l’accensione dei lumi ai piedi della Croce centrale del cimitero cittadino Laste.

All’atto commemorativo erano presenti i rappresentanti della Città, delle associazioni scaturite dalla Guerra patriottica, dell’Associazione dei combattenti antifascisti del Rovignese, delle municipalizzate e della vita pubblica cittadina, i quali hanno reso onore ai difensori caduti della Guerra patriottica con un minuto di silenzio.

Ai presenti si è rivolto il sindaco Marko Paliaga ricordando i difficili tempi di guerra che oggi sono alle nostre spalle, nonostante numerose famiglie vivono ancor oggi con il peso delle distruzioni belliche e dei cari scomparsi.

«Oggi siamo qui per ricordare e onorare coloro che convivono con il dolore della perdita dei propri cari. Siamo qui per dimostrare la nostra gratitudine verso i difensori che non sono più con noi, nonché verso tutte le vittime civili della Guerra patriottica.

Nonostante le difficoltà sono convinto che il nostro Stato continuerà a svilupparsi in un Paese moderno e tollerante, che esalta i valori europei. La differenza di pensiero deve esistere in una società aperta e democratica, ma questa non deve creare divisioni all’interno di una comunità», ha sottolineato Paliaga.

La commemorazione è terminata con la preghiera e la benedizione del Parroco, Mons. Vilim Grbac.