Accessibility icon
16.02.2021

Si è tenuta la prima seduta del Consiglio municipale

Oggi, presso la Sala delle riunioni della Casa della cultura si è tenuta la prima seduta del Consiglio municipale di quest’anno, la quale è anche la penultima di questa convocazione. All’ordine del giorno c’erano circa 30 punti, che si riferivano principalmente alle relazioni in merito al lavoro e ai programmi di lavoro per l’anno in corso del Consiglio municipale, oltre che delle imprese e delle società commerciali cittadine.

All’inizio della seduta è stato dato spazio per le domande dei consiglieri. I consiglieri Elida Knežević e Goran Subotić hanno chiesto informazioni riguardo alle misure che la Città sta adottando per prevenire le inondazioni durante le copiose precipitazioni. Il sindaco Marko Paliaga ha risposto che la società Acque croate ha lavorato intensamente dal 20 gennaio per pulire la maggior parte dei canali di Lama de Pilis, cioè di una parte del complesso che attraversa Turnina-La Torre fino a Val Polisoi. Al momento, questo canale lungo 600 metri, come tutti i canali circostanti, viene ripulito dalla vegetazione bassa. Sono stati bonificati anche i canali di Mondelaco, Montepozzo e Turnina-La Torre.

Il sindaco ha anche sottolineato che si tratta di un progetto a breve termine seguito da un progetto a lungo termine, ovvero la progettazione dell’edificio dell’ex pozzo di bauxite Val Polisoi, a cui verrà aggiunto più volume in modo che possa trattenere più acqua e rimanere una difesa dalle possibili inondazioni.

«In futuro, verrà presa in considerazione la costruzione di un canale da Val Polisoi fino a Villas», ha annunciato Paliaga, aggiungendo che il secondo progetto si riferisce al sito Vestre-Monsego e comprende anche la parte settentrionale verso Laco Vidotto. «Prima però verrà condotto uno studio in collaborazione con le Acque croate – ha spiegato Paliaga – al fine di trovare la soluzione ottimale per dirigere determinati corsi d’acqua in modo da mantenere quell’acqua sul terreno e successivamente implementarla in modo da evitare future alluvioni.» È prevista inoltre la progettazione del canale Montepozzo-Mondelaco, di cui si sta per rilasciare un permesso di ubicazione.

Con l’obiettivo di alleviare il traffico cittadino nel centro, è stata approvata la Proposta di Delibera sull’emanazione delle modifiche ed integrazioni al Piano d’assetto dettagliato dell’ampia zona del Ginnasio, la quale consentirà la ricostruzione dell’incrocio di via dell’Istria e circonvallazione fratelli Lorenzetto in una rotatoria.

Capo della stazione di polizia Rovinj-Rovigno sig. Branko Ivan Bestulić ha quindi presentato l’Informazione in merito allo stato della sicurezza sul territorio della città di Rovinj-Rovigno nel 2020. Si è concluso che lo stato della sicurezza sul territorio della città di Rovinj-Rovigno nel 2020 era buono nel segmento del lavoro della polizia e non sono stati registrati eventi che avrebbero influito in modo significativo sulla sicurezza delle persone e dei beni.

I punti più importanti all’ordine del giorno riguardavano la Proposta di Delibera Statutaria di modifiche ed integrazioni allo Statuto, e di modifica ed integrazione al Regolamento del Consiglio municipale della Città di Rovinj-Rovigno, che dovevano essere armonizzati con la Legge sulle modifiche ed integrazioni alla Legge sull’autogoverno locale e territoriale (regionale) (“Gazzetta ufficiale”, n. 144/20) emanata dal Sabor croato alla fine del 2020. Nel corso del dibattito, il sindaco Marko Paliaga ha sottolineato che nonostante le nuove modifiche lo Statuto della Città di Rovinj-Rovigno manterrà la sua specificità che la distingue sia a livello di Croazia che di Unione Europea, ovvero la tutela della convivenza e del multiculturalismo.