Accessibility icon
31.01.2019

Prima seduta del Consiglio municipale del 2019

Martedì, 29 gennaio 2019, nella sala grande della Casa di cultura di Rovigno si è svolta la prima seduta di quest’anno del Consiglio municipale della Città di Rovinj-Rovigno.

All’ordine del giorno della seduta c’era il Programma di lavoro del Consiglio municipale per il 2019 e la Relazione sul lavoro svolto dal medesimo nel 2018. Il Sindaco ha presentato ai consiglieri la Relazione sulle sue attività svolte nel secondo semestre del 2018.

In seguito alle modifiche alla Legge sugli affari comunali era necessario emanare una nuova Delibera sulle attività comunali e modificare la Delibera sul contributo comunale. Purtroppo, per quanto riguarda il contributo comunale, questa Legge non permette alle città di stabilire differenti importi del contributo comunale per vari tipi di strutture. Prima era possibile diversificare l’imposta per le case familiari (fino ad una determinata dimensione) e per gli edifici abitativi destinati alla vendita, come pure per i vani d’affari per la produzione e di altro tipo. In questo modo la Città poteva agevolare la costruzione di case familiari e sostenere la costruzione di impianti di produzione. La nuova legge stabilisce che l’unica differenza possibile è quella per zone. Il Consiglio municipale ha votato affinché la nuova tariffa unica per la prima zona sia di 110,00 kn/m3, mentre per la seconda zona 90,00 kn/m3, il che rappresenta qualcosa in meno rispetto alla media aritmetica dei precedenti importi vigenti.

E’ stata emanata la nuova Delibera sulle strutture sportive (nell’emanazione della quale erano inclusi fin dall’inizio i club sportivi e l’Unione sportiva), quindi la Delibera sulla disposizione dei beni mobili di proprietà della Città e la Delibera sulle apposite misure per prevenire la dispersione di rifiuti. La tutela dell’ambiente e la natura pulita sono da sempre di primaria importanza per le autorità cittadine. Si lavora costantemente alla formazione dei cittadini in merito al trattamento corretto dei rifiuti, e quindi anche quest’anno, tramite il progetto “Rispetta l’ambiente, separa i rifiuti!” cofinanziato con i mezzi dell’UE, concretamente dal Fondo di coesione.

Il Consiglio municipale ha concesso al Sindaco il benestare affinché sottoscriva con l’Autorità portuale l’Accordo quadro sull’investimento congiunto relativo alla costruzione del porto comunale di San Pelagio, con la realizzazione del quale l’infrastruttura comunale nella nostra città migliorerà notevolmente e aumenterà il numero di ormeggi per le imbarcazioni dei nostri cittadini.

Durante questa seduta sono stati esaminati anche i programmi di lavoro per il 2019 delle aziende comunali “Servizio comunale s.r.l.”, “Smaltimento acque s.r.l.” e “Valbruna sport s.r.l.”.