Accessibility icon
27.07.2021

Si è tenuta la 5° seduta del Consiglio municipale

Stamani, presso l’Aula Magna della Casa della cultura si è tenuta la quinta seduta del Consiglio municipale della Città di Rovinj-Rovigno durante la quale il Sindaco Marko Paliaga ha presentato la Relazione in merito al lavoro svolto dal sindaco e dall’amministrazione municipale della Città di Rovinj-Rovigno nel periodo gennaio-giugno 2021.

«Il primo semestre del 2021 può essere caratterizzato come un altro periodo impegnativo, segnato da una situazione di emergenza causata dall’epidemia di COVID-19, a cui si è dovuto adeguare l’operato dei servizi di protezione civile e finanziarne le esigenze, ma anche per fornire assistenza agli imprenditori più colpiti dalla crisi. Inoltre, sono proseguite le regolari attività nel campo dell’istruzione e della scuola, della sanità, dell’assistenza sociale, dell’erogazione dei servizi amministrativi e della manutenzione degli investimenti avviati, garantendo così la vitalità delle attività economiche e quindi il mantenimento dei posti di lavoro nella nostra città» ha spiegato Paliaga.

 

Sono stati realizzati numerosi investimenti

Per quanto riguarda gli investimenti, nel corso del periodo preso in esame dalla relazione sono stati realizzati: la riparazione e la manutenzione del tetto al di sopra del primo piano dell’edificio della Casa della cultura a Villa di Rovigno, il ripristino delle terrazze sul tetto dell’edificio dell’Orologio cittadino, i lavori di conservazione e restauro degli elementi in pietra dell’edificio dell’Orologio cittadino e delle sue due campane di metallo, la sistemazione degli ambienti del club del Club di Calcio Rovinj-Rovigno, il ripristino del monumento dedicato ad Aldo Rismondo e il ripristino del magazzino e dell’atrio dell’edificio della Casa della cultura. Sono state intraprese urgenti misure di protezione del mezzanino della chiesa di S. Tommaso Apostolo ed è stato completato il ripristino della terrazza della biblioteca civica “Matija Vlačić Ilirik”, è stata effettuata la seconda fase di pavimentazione del sagrato meridionale della piazzetta della chiesa di Sant’Eufemia, il risanamento del muro di contenimento nell’area della chiesa di San Michele, la costruzione di una strada con illuminazione pubblica nell’abitato di Salteria, la costruzione della pista ciclabile sull’ex tratto di ferrovia Rovigno-Villa di Rovigno, l’installazione dell’illuminazione pubblica in via Marko Marulić e l’installazione dei paletti dell’illuminazione a LED solari sulla passeggiata Karl Lüger oltre alla regolare manutenzione delle strade pubbliche, dell’illuminazione pubblica e delle aree verdi pubbliche.

Nel corso della seduta sono state accolte inoltre la Relazione sul lavoro svolto della Biblioteca civica “Matija Vlačić Ilirik”, del Museo della Città di Rovinj-Rovigno, dell’Unione sportiva, nonché della società commerciale “Valbruna sport” s.r.l. per il 2020 e la Proposta di Delibera sulla stesura del Piano di assetto urbanistico di Stanga – est.

 

Vie dedicate da eminenti personalità

Con la proposta di Delibera sulla denominazione delle vie nella zona imprenditoriale Gripole-Spinè e nell’abitato di Salteria alcune vie porteranno i nomi di personalità di spicco che hanno dato un contributo eccezionale alla nostra città e non solo. Le vie della zona Gripole-Spinè saranno dedicate all’imprenditore Anton Cerin, al lavoratore turistico Josip Folo, al difensore croato Stjepan Herbut, all’imprenditore e sportivo Domenico Uccio Sciolis, mentre le strade di Salteria saranno dedicate ai difensori croati Tomislav Brstilo e Toni Godena, all’antifascista Milan Iskra e alla pittrice Zora Matić che ha vissuto e lavorato nella nostra città.

 

Inclusione attiva dei giovani nella società

La presidentessa Valentina Orbanić ha presentato il Programma di lavoro del Consiglio dei giovani della Città di Rovinj-Rovigno per il 2022, che comprende una serie di attività principalmente incentrate sull’occupazione e l’imprenditorialità, l’istruzione e la formazione, la salute dei giovani, la politica sociale, la cultura e il tempo libero, nonché la partecipazione attiva dei giovani nella società.

 

Traffico nel nucleo storico

Per quanto riguarda lo spazio dedicato alle domande dei consiglieri, la consigliera Tea Batel ha chiesto se sia possibile migliorare ulteriormente il traffico all’interno del nucleo storico della città in termini di regolazione degli ingressi e delle uscite viste le critiche dei cittadini in merito alle code create dai veicoli di consegna e rifornimento sulla piazza principale della città e sul lungomare cittadino. Alla domanda ha risposto il sindaco Marko Paliaga, il quale ha precisato che la suddetta zona non è in realtà definita come zona pedonale, ma zona a traffico ridotto, a differenza della via Carera, che è quindi l’unica zona pedonale della città. Tuttavia, un’esauriente relazione sulla categoria degli utenti che utilizzano l’ingresso nel nucleo storico mostra ancora che i fruitori più assidui di tale diritto sono gli stessi abitanti del nucleo storico. In particolare, nel periodo dal 1° luglio al 27 luglio 2021, sono state registrate 5.713 ingressi degli abitanti. Seguono i tassisti con 4.305 ingressi, mentre i veicoli per le consegne hanno effettuato solo 2.781 ingressi. Paliaga ha anche sottolineato che l’orario di ingresso per i furgoni è stato ulteriormente ridotto da 10 a 9 ore.

«Si tratta di una situazione complessa e non facile da gestire vista la grande quantità di attività commerciali presenti in tale luogo, ma il nostro prossimo passo sarà sicuramente un nuovo assetto della viabilità previsto dopo la ristrutturazione della piazza principale della città, che sarà in modalità di traffico come via Carera», ha annunciato Paliaga.

A causa dell’incompatibilità dell’incarico, il mandato della consigliera Nives Giuricin è stato sospeso e al suo posto ha assunto tale incarico la candidata della lista dell’IDS-DDI, Iva Živolić.