Accessibility icon
29.03.2021

Il sindaco Marko Paliaga ha presentato i risultati del primo mandato

La Città di Rovinj-Rovigno continua la pratica di presentare i risultati del lavoro dell’amministrazione municipale, che illustra ai cittadini i progetti avviati e portati a termine in ogni mandato. Dalla scorsa settimana, quindi, è disponibile in Internet il sito (www.rv-inventura.info) il quale, in modo interattivo e chiaro rappresenta collettivamente tutti gli investimenti più significativi dei primi quattro anni di mandato del sindaco Marko Paliaga.

Il resoconto del mandato 2017-2021 è suddiviso in base alle aree fondamentali di sviluppo e di azione: dalla cura dei bambini e dei giovani, investendo nello sport e nella cultura, alla conservazione del patrimonio architettonico, alla cura degli anziani e dei più vulnerabili, allo sviluppo delle infrastrutture, alla digitalizzazione del lavoro nonché agli incentivi per l’agricoltura e l’imprenditorialità.

Una tra le cinque migliori città in Croazia per istruzione ed educazione prescolare

Ciascuna di queste aree conta progetti di sviluppo significativi. Pertanto, solo lo scorso anno sono stati stanziati oltre 15 milioni di kune per il lavoro delle istituzioni prescolari, mentre mezzi per un importo di 8,9 milioni di kune sono stati investiti nell’istruzione. Grazie a numerosi e continui investimenti, oggi a Rovinj-Rovigno sono state create le capacità per accogliere tutti i bambini del territorio della città, mentre l’abitato di Villa di Rovigno ha finalmente un asilo di nuova costruzione e moderno del valore di 11 milioni di kune.

Negli ultimi anni, la città di Rovinj-Rovigno si è posizionata tra le prime cinque città in Croazia in termini di importo delle borse di studio e dei sussidi scolastici pro capite, numero di educatori per asilo e numero di residenti altamente istruiti, che conferma la considerazione che viene data ai più piccoli, ai quali ci si impegna a fornire i più alti standard possibili di istruzione e formazione.

In corso la costruzione del complesso di piscine

Partendo dal dato di fatto che l’attività sportiva e ricreativa giocano un ruolo importante non solo nell’adozione di sane abitudini di vita ma anche nell’inclusione di individui in diversi gruppi sociali, che contribuisce notevolmente alla coesione sociale della comunità, una media di 9.000.000 di kune viene stanziata annualmente per le esigenze pubbliche nello sport, al fine di garantire le migliori condizioni di lavoro possibili per tutti i club e le associazioni sportive. Alla fine dello scorso anno, con un investimento di circa 60 milioni di kune, è iniziata la costruzione di un complesso di piscine sportive e termali nell’ambito dell’Ospedale specialistico per l’ortopedia e la riabilitazione “Martin Horvat”. È inoltre in corso la costruzione del poligono di tiro a Turnina/La Torre, mentre nel frattempo si è conclusa con successo la ricostruzione e la copertura del bocciodromo a Stanga.

Sono stati finanziati oltre 150 programmi nella cultura

Non da meno sono stati gli l’investimenti nella cultura, la quale è riconosciuta come un fattore importante nella vita sociale che riflette la versatilità e il multiculturalismo dei cittadini che la coltivano incondizionatamente.

Complessivamente, nel periodo 2017-2020 sono stati finanziati attraverso concorsi pubblici oltre 150 programmi, eventi e progetti editoriali di associazioni del settore della cultura, è proseguita la ristrutturazione del Teatro “Antonio Gandusio”, uno dei più importanti edifici culturali, è stato ampliato lo spazio del Centro multimediale (MMC) ed è iniziato l’assetto e l’adeguamento del Museo della Città.

Ospedale specialistico «Martin Horvat», esempio di eccellenza in Croazia

Sono stati investiti molti sforzi e mezzi finanziari aggiuntivi per fornire ai cittadini una buona assistenza sanitaria e ai più anziani un’assistenza adeguata. Per le esigenze pubbliche dell’assistenza sanitaria, ogni anno vengono investiti circa 1.744.500 kune per esami preventivi, assistenza alle persone con disabilità e cofinanziamento di un’équipe di assistenza medica di emergenza aggiuntiva.

Sono stati stanziati 7,5 milioni di kune per la ricostruzione dell’Ospedale specialistico per l’ortopedia e la riabilitazione “Martin Horvat”. La città cofinanzia anche il progetto della clinica pediatrica, mentre è in corso l’istituzione del Centro per l’intervento precoce, un progetto di grande importanza per i bambini a rischio neurologico che sono esposti a difficoltà durante la crescita e lo sviluppo, il quale necessita di un’équipe organizzata di professionisti all’interno del sistema sanitario. La Città di Rovinj-Rovigno ha assicurato nel Bilancio 30.000 kn il lavoro del team per l’intervento precoce.

Tutela dei gruppi più vulnerabili

E poiché una vita dignitosa non deve essere negata a nessuno per i programmi di assistenza sociale, ogni anno stanziamo dai 4 ai 5 milioni di kune per assicurare un sostegno alle categorie di concittadini più bisognosi. In tre occasioni durante l’anno, in occasione della Pasqua, della Festa della Città e delle festività di Natale e Capodanno, vengono distribuiti dei pacchetti di generi alimentari ed igienici.

Vengono assicurate anche delle sovvenzioni ai pensionati con pensioni modeste, un aiuto una tantum ai singoli individui, alle famiglie e ai nuclei familiari, un aiuto una tantum per i neonati, quindi un aiuto per l’acquisto degli alimenti per i neonati per le famiglie in condizioni sociali avverse, nonché altri aiuti ai sensi della Delibera sull’assistenza sociale.

Grazie ad un progetto congiunto della Regione Istriana e della Città di Rovinj-Rovigno, del valore di oltre 32 milioni di kune, è stato inaugurato un nuovo edificio della Casa per anziani “Domenico Pergolis”.

Assetto dei monumenti cittadini

Rovinj-Rovigno è adornata da un ricco patrimonio di bellezze naturali e architettoniche che viene continuamente preservato e valorizzato. I progetti riguardanti i più importanti monumenti della natura e della cultura, comprendono l’assetto della pavimentazione della piazza e dell’area circostante la Chiesa di Sant’ Eufemia, la sistemazione della facciata dell’orologio cittadino in piazza m. Tito, la preparazione della documentazione necessaria per l’assetto della pavimentazione di piazza maresciallo Tito e delle piazze circostanti, la ristrutturazione dell’arco dei Balbi, nonché la costruzione della passeggiata nel parco – sentiero pedonale di Montravo, l’assetto della spiaggia di Val de Lesso e del Lungomare Karl Lueger, la costruzione del Parco geologico Monfiorenzo, la pulizia della vecchia ferrovia Rovigno-Canfanaro, della fortezza fortezza di Turnina/Monte della Torre e del sito archeologico di Moncodogno.

A breve il completamento del Porto Settentrionale

Con l’obiettivo di migliorare il traffico cittadino, oltre alla manutenzione d’investimento della superficie asfaltata della carreggiata, dei marciapiedi e dei parcheggi, è stato sviluppato il progetto della nuova stazione degli autobus e sono state create le condizioni per la costruzione di una rotatoria all’incrocio tra va dell’Istria e via Circonvallazione fratelli Lorenzetto, tuttavia l’investimento più grande è la costruzione del nuovo Porto Settentrionale San Pelagio del valore di 52.535.819,73 kn, che sarà completato alla fine di giugno.

“Terreno fertile” per gli imprenditori

La zona imprenditoriale di Gripole-Spine’ ha preso vita con la costruzione di nuovi padiglioni e strutture e negli ultimi quattro anni più di 1.660.000 kune sono state stanziate al sostegno e allo sviluppo dell’imprenditorialità. La Città di Rovinj-Rovigno può vantare il primo spazio di coworking in Istria, e mentre la digitalizzazione del lavoro in Croazia è entrata prepotentemente con lo scoppio dell’epidemia di COVID-19, la Città di Rovinj-Rovigno ha da tempo fatto passi significativi a questo proposito ed ha avviato la costruzione di un’infrastruttura a banda larga al fine di rendere disponibile la connessione Internet ad alta velocità a tutti i cittadini e alle imprese.

Copertura della rete fognaria al cento per cento

Uno dei progetti più grandi e più ambiziosi è senza dubbio l’allacciamento al cento per cento di tutte le abitazioni ed imprese presenti sul territorio edificabile alla rete fognaria attraverso il Progetto di raccolta, drenaggio e trattamento delle acque reflue sul territorio dell’agglomerato di Rovinj-Rovigno, il cui valore complessivo è di 223.862.848,00 kune. Il progetto è cofinanziato con i mezzi dell’Unione Europea e il Governo croato lo ha dichiarato Progetto strategico della Repubblica di Croazia.

Paliaga: «La chiave di tutto sono l’impegno, la perseveranza e l’amore per la propria città»

«Quando all’inizio del mio mandato ho presentato il mio piano e la mia visione della città in quattro anni, molti cittadini e colleghi mi hanno detto che mi ero fissato obiettivi troppo ambiziosi e che era impossibile realizzare tutto ciò che avevo programmato. Oggi, dopo quattro anni, posso affermare con orgoglio che il mio mandato è la prova che con grande impegno, perseveranza e amore per la mia città, è possibile realizzare anche ciò che a qualcuno potrebbe sembrare impossibile», ha affermato il sindaco Marko Paliaga «Tuttavia non intendo fermarmi, infatti abbiamo già sviluppato una serie di nuovi progetti che innalzeranno ulteriormente il livello di qualità del tenore di vita nella nostra città.

Ogni passo che è stato fatto è stato attentamente pensato e pianificato in base alle esigenze dei cittadini. Durante tutto il mio mandato, ho cercato di attenermi e di lottare per la politica di sostenibilità, seguendo i principi dello sviluppo sostenibile e garantendo così alla nostra Rovigno uno sviluppo ecologico, economico, tecnologico, sociale e culturale integrato, armonizzato con le esigenze di tutela e di miglioramento del nostro ambiente e consentire alle generazioni presenti e future di soddisfare tutte le loro esigenze e migliorare complessivamente la loro qualità di vita.

Desidero quindi ringraziare tutti coloro che hanno contribuito al lavoro di questa amministrazione. Il nostro successo è anche il successo di tutti i cittadini. Stiamo sviluppando e costruendo insieme Rovinj-Rovigno, mantenendola fedele e realizzandola con orgoglio», ha aggiunto Paliaga.