Accessibility icon
19.03.2020

I sindaci delle Città della Regione Istriana hanno proposto una serie di misure per il sostegno dell’economia

Con l’obiettivo di aiutare e sostenere il settore privato sul territorio della Regione istriana, soprattutto degli imprenditori, degli agricoltori e dei piccoli e giovani imprenditori, i sindaci delle Città della Regione istriana hanno proposto una serie di misure per l’economia, con le quali si vuole incentivare il mantenimento dei posti di lavoro, come anche per la risoluzione del problema dell’insolvenza a coloro la cui attività è diminuita a causa dell’epidemia.

Oltre alle misure di risparmio già introdotte tra gli utenti dei mezzi del Bilancio cittadino, le Città vogliono venire incontro al settore imprenditoriale.

La Regione istriana e le città sono unite nella convinzione che la salute delle persone è al primo posto, ma non va aspettata la fine della crisi per pensare alle misure di sostegno all’economia.

Oltre alle misure del Governo, gli imprenditori sul territorio delle Città della Regione istriana potranno richiedere:

  1. L’esonero dal pagamento in base alle Delibere sulle tasse dell’utilizzo degli spazi pubblici dal 01.03.2020. fino alla normalizzazione della situazione e alla cessazione di tutte le misure restrittive per gli imprenditori deliberate dal 19.03.2020.
  2. Il rinvio del pagamento della Tassa sulla spesa dal 01.03.2020. fino alla normalizzazione della situazione e alla cessazione di tutte le misure restrittive per gli imprenditori deliberate dal 19.03.2020.
  3. La diminuzione dell’affitto dei vani d’affari di proprietà delle unità d’autogoverno locale per il mese di marzo nella misura del 50% per gli imprenditori colpiti dalle misure restrittive del 14.03.2020. e del 19.03.2020. Oltre a ciò, gli affittuari possono pagare l’affitto ridotto in rate.
  4. Il rinvio del pagamento delle bollette per la tassa comunale fino al 30. giugno 2020. godine per gli imprenditori colpiti dalle misure restrittive decretate dai Comandi per la protezione civile della Regione istriana e della Repubblica di Croazia.
  5. Il rinvio del pagamento delle bollette per lo smaltimento delle acque fino al 30 giugno 2020 per gli imprenditori colpiti dalle misure restrittive decretate dai Comandi per la protezione civile della Regione istriana e della Repubblica di Croazia.
  6. Il rinvio del rilascio della Delibera e della riscossione della tassa monumentale.
  7. Il rinvio del pagamento della Concessione sul bene marittimo.
  8. Il pagamento in rate a tasso zero in base alle Delibere rilasciate sul contributo comunale dal 01.03.2020. fino alla cessazione delle misure restrittive (termine fino a 6 mesi).
  9. La possibilità di assicurare sostegni per i programmi d’educazione prescolare negli istituti privati e alle ditte per babysitter per il periodo dal 13 marzo al 14 aprile 2020, oppure fino alla cessazione delle misure restrittive.