Accessibility icon
29.06.2021

La Città di Rovinj-Rovigno ha introdotto i sussidi per gli studenti meno abbienti

La Città di Rovinj-Rovigno, che negli ultimi anni si è posizionata tra le prime cinque città della Croazia in termini di importi offerti per le borse di studio e i sussidi scolastici pro capite, numero di educatori per asilo e numero di residenti altamente istruiti, quest’anno introduce un’altra forma di sostegno per i giovani studenti.

Infatti, oltre alle borse di studio ordinarie e alle borse di studio per le professioni deficitarie, all’odierna seduta del Consiglio municipale è stata accolta la Proposta di Delibera sui criteri per l’assegnazione dei sussidi agli studenti meno abbienti della Città di Rovinj-Rovigno.

Con l’assegnazione dei sussidi agli studenti meno abbienti si intende sottolineare l’importanza dell’istruzione e consentire, oppure facilitare, l’acquisizione del diritto al sostegno finanziario.

Secondo la Delibera attualmente vigente è permessa l’acquisizione di punti secondo i criteri sociali; con questa nuova Delibera, tuttavia, si vuole sostenere e stimolare ulteriormente le persone provenienti da famiglie meno abbienti a partecipare al processo istruttivo.

I sussidi si riferiscono a studenti di corsi di laurea breve e di corsi di laurea, di corsi di laurea breve e di corsi laurea integrata, di corsi di specializzazione e di corsi di laurea specialistica.

In tal modo, la Città di Rovinj-Rovigno ha fatto un importante passo avanti nell’innalzamento del livello di sensibilità sociale e cura dei giovani con cui si cerca di garantire i più alti standard di istruzione e formazione.

Nel corso dello scorso mandato sono stati stanziati complessivamente circa 8,5 milioni di kune per i sussidi per gli alunni e gli studenti ed annualmente vengono stanziate circa 1.800.000 di kune per circa 170 fruitori. Il sussidio per gli studenti ammonta a 1.000 kn mensili, e il sussidio per gli alunni ammonta a 600 kn; mentre gli studenti con una media dei voti di 4,00 o più, e gli alunni con una media dei voti di 4,6 o più hanno diritto ad un aumento del 20% dell’importo mensile.

Al fine di incoraggiare gli alunni a scegliere indirizzi di studio che abilitino ad occupazioni richieste dal mercato, che assicurerebbero agli studenti un lavoro sicuro dopo gli studi, lo scorso anno sono state introdotte anche le borse di studio per le professioni deficitarie per le quali quest’anno è previsto un importo totale di 63.000 kune.

All’ordine del giorno della seduta del Consiglio municipale figurava anche la Delibera sulla determinazione dei criteri per l’assegnazione dei sussidi agli alunni e agli studenti che ha apportato alcune modifiche in termini di denominazione degli studi, per cui questi ultimi sono stati armonizzati con la Legge sull’attività scientifica e l’istruzione superiore. Inoltre, determinati criteri sono definiti più chiaramente e per quanto riguarda l’assegnazione dei punteggi per i risultati conseguiti sono state introdotte nuove categorie, come ad esempio i risultati eccellenti alla maturità di stato e il volontariato.

Nell’odierna seduta i consiglieri hanno inoltre accolto la Proposta di Relazione annuale sulla realizzazione del Bilancio della Città di Rovinj-Rovigno nel 2020, la Relazione sull’attuazione del Programma di costruzione, il Programma di manutenzione dell’infrastruttura comunale della Città di Rovinj-Rovigno per il 2020 nonché la proposta di Relazione dell’attività della società commerciale Rubini s.r.l. Rovinj-Rovigno per il 2020.