COVID-19 (Coronavirus: stanje i obavijesti) →
06.02.2020

Ha iniziato con il lavoro il Centro di consulenza per la salute sessuale dei giovani

Dopo che la Regione istriana e nove città, tra cui Rovigno, hanno sostenuto il nuovo progetto del Centro di consulenza per la salute sessuale dei giovani nella Regione istriana, il Centro di consulenza ha iniziato questa settimana con il lavoro.

Le consulenze sono a titolo gratuito e si tengono nei locali del dispensario di medicina scolastica (D. Pergolis 10), il lunedì, dalle 15:00 alle 17:00.

Il programma è progettato per migliorare la prevenzione della salute sessuale dei giovani nella Regione istriana e comprenderà la promozione della parità di genere, la non violenza nelle relazioni, il diritto a un diverso orientamento sessuale senza discriminazione, un’esperienza sessuale confortevole e sicura senza coercizione. Il programma sarà condotto da specialisti delle scuole di medicina, esperti nel lavoro con i giovani, in collaborazione con psicologi ed epidemiologi dell’Istituto, personale scolastico e medici di altre specialità. In particolare, vi è un’intensa crescita e sviluppo nei giovani di età compresa tra i 12 e i 15 anni. In base ai dati registrati dal settore della medicina scolastica i giovani hanno una conoscenza insufficiente della loro anatomia, idee sbagliate sulla contraccezione e sulle malattie a trasmissione sessuale e molto spesso non hanno un interlocutore adeguato per parlare di questi argomenti.

I Centri di consulenza hanno una propria pagina Facebook e sono stati realizzati poster e volantini che saranno distribuiti agli alunni di tutta la Regione istriana (8 ° elementare e 3 ° media superiore).

A tal fine, la Città di Rovigno-Rovigno ha assegnato 20.000 kune. Va ricordato che per le esigenze della salute pubblica, la Città di Rovinj-Rovigno stanzierà 1.744.500 kune nel 2020, rivolte a programmi di prevenzione delle malattie che colpiscono donne e uomini,  per il miglioramento degli standard nel fornire assistenza medica di emergenza, realizzare le attività delle associazioni rivolte alla salute, migliorare la qualità della vita dei malati, migliorare la qualità dei servizi sanitari e le condizioni di lavoro delle istituzioni sanitarie. Per quanto riguarda il programma di prevenzione, la città continua a finanziare  anche quest’anno le mammografie, per le quali sono state assicurate 70.000 kune dal Bilancio della Città.

Con 40.000 kune vengono concesse borse di studio alle ONG che svolgono attività di prevenzione e promozione dell’assistenza sanitaria, mentre 30.000 kune sono destinate al programma di diagnosi precoce dei tumori della prostata negli uomini.