Accessibility icon
19.06.2020

La Protezione civile di Rovigno-Rovigno ha emesso un avvertimento sull’adesione alle misure antiepidemiche

Considerando la comparsa di ieri di nuovi casi di coronavirus nella Regione istriana e la maggiore fluttuazione di persone con l’arrivo di ospiti nostrani e stranieri, la Protezione civile della Città di Rovigno-Rovigno ha emesso un Avviso sul rispetto obbligatorio delle seguenti misure:

  • Distanza fisica di almeno 1,5 metri in tutte le areepubbliche, negozi, istituzioni pubbliche, attività turistiche e altre strutture di raccolta pubbliche, nonché in aree aperte.
  • Implementazione di misure igieniche avanzate all’interno e all’esterno, igiene personale e uso di disinfettanti.
  • Obbligo di indossare maschere protettive in tutte le istituzioni pubbliche, centri commerciali e ristoranti, negozi e attività turistiche per dipendenti e cittadini, nonché in occasione di messe, funerali e matrimoni
  • Obbligo di indossare maschere protettive in tutti gli spazi chiusi di istituzioni pubbliche, centri commerciali e strutture di ristorazione, negozi e attività turistiche per i dipendenti e per i cittadini. L’obbligo è valido per messe, funerali e matrimoni e in tutti gli spazi chiusi di istituzioni pubbliche e centri commerciali
  • Controlli più severi in entrata / uscita a tutte le istituzioni pubbliche, centri commerciali, ristoranti, negozi, chiese, cimiteri e strutture ricettive turistiche

Raccomandazioni speciali sono state rivolte a strutture di ristorazione, attività commerciali, mercati, alla Casa della salute, all’Ospedale specialistico “Martin Horvat” e alla Casa per anziani “Domenico Pergolis”.

Pertanto, il movimento è limitato e controllato all’interno del complesso ospedaliero e la piscina è chiusa ai visitatori esterni e i pazienti sono invitati a utilizzare guanti e maschere protettive.

I venditori del mercato devono usare guanti e maschere protettivi.

Le visite alla Casa per anziani saranno ridotte al minimo.

Al fine di prevenire la possibilità del verificarsi e della diffusione di infezioni, ai ristoranti e alle attività commerciali si richiede:

 

Un disinfettante per le mani deve essere disponibile e chiaramente visibile all’ingresso

Esposte in un punto visibile le raccomandazioni e le istruzioni speciali del CNIPH, con particolare attenzione al mantenimento di una distanza fisica di almeno 1,5 m

Fare il massimo uso di materiale monouso e disinfettare più frequentemente tutte le altre superfici, inclusi carrelli, indumenti provati, menu, maniglie delle porte, tastiere e oggetti e superfici simili.

I servizi igienici  devono essere mantenuti puliti

Si consiglia inoltre di utilizzare il più possibile pagamenti con carta senza contanti

Per la massima protezione dei clienti e degli ospiti, si raccomanda che i dipendenti che entrano in contatto con gli ospiti e i clienti indossino maschere che coprano bocca e naso e guanti protettivi e che abbiano sempre a disposizione un disinfettante.

Si consiglia ai dipendenti di misurare la temperatura prima di recarsi al lavoro e di chiamare telefonicamente il datore di lavoro e il proprio medico ogni volta che si verificano problemi respiratori.

La Città di Rovigno-Rovigno effettuerà controlli più severi attraverso le guardie comunali al fine di garantire il rispetto delle misure, il tutto con l’obiettivo di far sì che la nostra Regionediventi di nuovo una zona “corona free”.

Documenti