COVID-19 (Coronavirus: stanje i obavijesti) →
10.02.2020

Firmato l’Accordo per Internet veloce

Il vicesindaco Marino Budicin ha firmato ieri con la Telecom croata l’Accordo di partenariato sulla realizzazione del progetto di sviluppo dell’accesso a banda larga per l’area inclusa nel progetto che comprende le città di  Rovinj-Rovigno e Vodnjan-Dignano, nonché i comuni di Bale-Valle, Canfanaro, Sanvincenti e Gimino. Per il progetto, la Telecom croata richiederà il cofinanziamento dai fondi strutturali dell’Ue. Precisamente, fino al 21 febbraio candiderà il progetto nell’ambito dell’Invito del Ministero dello sviluppo regionale e dei fondi europei a consegnare le proposte di progetto ˝Costruzione delle reti di nuova generazione (NGN)/reti d’accesso di nuova generazione (NGA) nelle zone in cui non sono ancora presenti“.

La cerimonia della firma dell’Accordo si è tenuta a Zagabria e vi hanno presenziato gli altri sindaci e presidenti delle regioni di cui la Telecom croata è partner nello sviluppo della rete di Internet veloce nella loro zona. Nel corso della seconda fase di sviluppo e di scelta delle proposte progettuali presentate, tra complessivamente 78 richieste a livello nazionale, sono state scelte 16.  Questo progetto di sviluppo dell’infrastruttura a banda larga rappresenta un valore aggiunto  per le zone nelle quali non esiste l’interesse commerciale da parte degli operatori delle telecomunicazioni, perché grazie ad esso, tutte le unità di autogoverno locale saranno coperte dalla rete di Internet veloce entro il 2023.

Nell’ambito del progetto, la Città di Rovinj-Rovigno, con le Città di Vodnjan-Dignano e i Comuni di Bale-Valle, Canfanaro, Sanvincenti e Gimino, ha portato avanti le attività di compilazione del Piano di sviluppo dell’infrastruttura a banda larga, mentre la Telecom croata, oltre alla compilazione della documentazione per i concorso, procederà alla costruzione dell’infrastruttura della rete d’accesso a banda larga, assicurando che questa sia operativa entro il 1.mo luglio 2023.

Il valore complessivo del progetto del Piano di sviluppo dell’infrastruttura a banda larga per Rovigno ammonta a 78 milioni di kune, delle quali la metà sono investimenti della Telecom croata, mentre il resto verrà richiesto attraverso i mezzi di sostegno finanziario assegnati a livello nazionale e ricavati dai fondi Ue.

Seguirà un procedimento complesso di ottenimento di tutti i consensi e le delibere necessarie per la costruzione della rete fino all’utente finale, per cui sarà necessaria un’ottima collaborazione tra i servizi pubblici e gli utenti stessi.

A seguito della realizzazione del progetto, un minimo del 90% dei nuclei domestici, nonché degli utenti pubblici e aziende presenti sul nostro territorio avranno un accesso a Internet che supera i 100Mbit/s simmetrici. L’aumento della velocità della rete Internet con i cavi ottici è di grande importanza per il miglioramento degli standar di vita, come anche dell’efficacia dei settori pubblico e privato.