Accessibility icon
15.09.2021

I nuotatori hanno raggiunto il traguardo nell’ambito dell’evento “Da punta a punta”

Questo mercoledì, la calda e soleggiata mattinata ha rallegrato ben dodici coraggiosi nuotatori che hanno nuotato per 3.100 metri nell’ambito della famosa manifestazione “Da punta a punta – per mare e per terra”, organizzata dall’Unione sportiva della Città di Rovinj-Rovigno sin dal 2007.

Anche quest’anno, questo evento sportivo si è svolto in occasione della celebrazione della Giornata della Città di Rovigno, rispettivamente della festa di Sant’Eufemia, ma a causa delle misure epidemiologiche, hanno partecipato solo i nuotatori nuotando da Punta Corrente fino al Molo Piccolo dove sono stati accolti dagli applausi del pubblico.

Il messaggio che l’Unione sportiva vuole lanciare con questo evento è: “Volim Rovinj, njegovu prekrasnu obalu i njegovo sigurno more. / Amo Rovigno, le sue splendide spiagge e il suo limpido mare.”

Ricordiamo che si tratta di una manifestazione che è principalmente di natura sportivo-didattica, quindi la gara in sé non è di carattere competitivo, ma l’obiettivo di tutti i partecipanti è quello di “toccare” ogni punta di una delle parti più belle della nostra costa.

Ciò indica anche il valore della costa incontaminata e la sicurezza dei bagnanti in mare, inoltre ricorda i nomi originali dei promontori e delle punte, e sottolinea la bellezza unica della navigazione in batana abbellita da vele colorate, la quale li ha accompagnati durante la gara.

Ricordiamo anche che gli organizzatori stanno già preparando qualcosa di nuovo per il prossimo anno: la gara “Kvarat/Quarto” o “Trofej Katarina/Trofeo Caterina”. Ovvero si nuoterà da S. Caterina al Molo Piccolo, cioè 250 metri, e alla gara potranno partecipare i nuotatori “Da punta a punta”: cittadini, bambini, atleti di qualsiasi club rovignese, turisti…

Foto