Accessibility icon
30.07.2021

Orbanić: «La partecipazione dei giovani nei processi sociali, economici e politici è un fattore imporante per la stabilità sociale»

Nonostante siano passati solo pochi mesi dalla costituzione del nuovo Consiglio dei Giovani Rovigno-Rovigno, i membri dell’organo consultivo della Città di Rovinj-Rovigno si sono subito rimboccati le maniche e si sono messi a lavorare seriamente per contribuire al miglioramento della comunità in cui operano.

Ad oggi, hanno partecipato a una serie di azioni ambientali mirate alla pulizia della costa e alla piantagione di decine di giovani alberi in città. Nel mese di giugno, in collaborazione con la Comunità sportiva e la Stazione di polizia hanno organizzato e tenuto con successo la Giornata delle porte aperte dei club sportivi, una conferenza al CMM e la proiezione del film “Ben’s Return” nell’ambito della celebrazione della Giornata internazionale contro la droga.

Sondaggio dedicato al progetto del Centro Giovani

Tuttavia, non si sono fermati qui, ma sono stati attivamente coinvolti in progetti legati alla creazione di nuovi contenuti per i giovani. Attualmente stanno conducendo un sondaggio tra i loro coetanei per sviluppare un nuovo Centro Giovani . Il sondaggio è disponibile al link https://forms.gle/uKtAsUFBfUSw21Mf9 ed è pubblicato anche sui social del Consiglio dei Giovani.

Nell’ultima sessione del Consiglio municipale, la presidente Valentina Orbanić ha presentato il programma del Consiglio per il 2022. In quell’occasione, ha annunciato che le loro attività saranno incentrate in particolare sui settori dell’occupazione e dell’imprenditorialità, dell’istruzione e della formazione dei giovani, della salute, delle politiche sociali, della cultura e del tempo libero e della partecipazione attiva dei giovani nella società.

Piano per incoraggiare l’occupazione dei giovani senza esperienza lavorativa

“La partecipazione dei giovani ai processi sociali, economici e politici è un importante fattore di stabilità sociale. L’inclusione dei giovani nel mercato del lavoro consente la loro maturazione  e aiuta a crescere cittadini attivi che saranno un anello di trasmissione dei valori alle generazioni future”, ha affermato Valentina Orbanić.

Quando si tratta di formare giovani imprenditori e incoraggiare l’occupazione, il Consiglio dei giovani della Città di Rovinj-Rovigno intende sostenere i suoi coetanei nel processo di costituzione di un’impresa o di un artigianato e sostenere l’occupazione giovanile senza esperienza lavorativa in istituzioni e aziende.

Nel campo dell’istruzione e della formazione dei giovani, i membri del Consiglio si concentreranno sul rafforzamento della sinergia tra il settore pubblico e il settore non profit, con particolare attenzione all’istruzione non formale e allo sviluppo dei giovani nel campo di lavoro.

Conoscere il patrimonio culturale

È importante dire che il Consiglio dei giovani ha anche riconosciuto l’importanza di educare i giovani alla salute, all’integrazione sociale delle minoranze e dei gruppi vulnerabili, ma anche all’educazione culturale.

“Il Consiglio dei Giovani sosterrà i programmi dell’Università Popolare Aperta e del Museo della Città di Rovinj-Rovigno e di altre istituzioni che realizzano progetti basati sull’introduzione dei giovani al patrimonio culturale della città, nonché progetti che contribuiranno al rispetto del patrimonio delle minoranze nazionali. Queste attività influenzeranno la conoscenza dei luoghi, della storia, del multiculturalismo e aumenteranno la valorizzazione del patrimonio culturale”, ha spiegato Orbanić, sottolineando che è anche necessario promuovere l’importanza del volontariato, perché partecipando alle attività di volontariato i giovani hanno l’opportunità di stabilire nuovi contatti, acquisire esperienza e migliorare la vita, in particolare lo sviluppo professionale.