Accessibility icon
26.11.2019

Si è tenuta la 7. seduta del Consiglio municipale

Martedì, 26 novembre 2019, si è tenutala settima sessione del Consiglio municipale della Città di Rovinj-Rovigno.

L’ordine del giorno comprendeva un totale di 14 punti, tra cui la Proposta di bilancio per il 2020 con le rispettive proiezioni per il 2021 e il 2022, nonché del programma di lavoro del sindaco e dell’amministrazione municipale per il 2020 in prima lettura.

Il Bilancio per il 2020, nell’importo di 229 milioni e 238.997 kune è stato presentato alla Seduta dalò sindaco Marko Paliaga. «Dietro a noi c’è un altro anno di successo – ha messo in risalto il sindaco – durante il quale abbiamo realizzato diversi obiettivi con i quali abbiamo, tra l’altro, creato le basi per l’ulteriore sviluppo della nostra città. Investiamo quotidianamente tanto impegno e lavoro di modo da assicurare ai nostri cittadini una qualità e uno standard di vita quanto più alto, continuando contemporaneamente a prenderci cura dei valori sui quali è basata la nostra società, come l’unità, la convivenza, la cura verso il bilinguismo e le minoranze nazionali».

Come spiegato da Paliaga, il Bilancio per il 2020 è stato redatto di modo da garantire lo sviluppo, soddisfare le esigenze dei cittadini e consentire la continuazione di progetti strategicamente importanti avviati in questo periodo, come la costruzione del porto settentrionale e della piscina cittadina e terapeutica dell’ospedale «Martin Horvat».

«Il nostro obiettivo è mantenere gli standard raggiunti in tutti i segmenti, pensando anche a lasciare un futuro per una città migliore e più ordinata per le generazioni future. Il bilancio per il 2020 è anche socialmente sensibile, poiché la cura degli anziani e la cura dei più giovani e dei più bisognosi, come sempre, sono tra le priorità principali. Complessivamente, abbiamo stanziato circa 4,7 milioni di kune per il programma sociale “, ha affermato Paliaga.

Il sindaco ha anche annunciato nuove misure che saranno proposte dalla Decisione sulla cura sociale, che sarà all’ordine del giorno durante la prossima seduta del Consiglio municipale, che sono rivolte alle famiglie con bambini e bambini con disabilità. “A questo proposito sono aumentati i sussidi per l’assistenza all’infanzia nelle scuole materne, i sussidi per i pasti nelle scuole primarie, il sostegno finanziario una tantum per i neonati e i sussidi per i costi di trasporto per i bambini”, ha aggiunto Paliaga.

Oltre ai più piccoli, la Città si prende cura anche dei membri della terza età e, a tale proposito, oltre ad assistere i pensionati che percepiscono pensioni più basse, cofinanzierà anche il servizio di assistenza diurna nella Casa di riposo per anziani e disabili «Domenico Pergolis».

«Anche nel prossimo anno continueremo a investire verso la sostenibilità a lungo termine, per raggiungere risultati ancora più significativi in campo economico, turistico, comunale, educativo e sociale», ha aggiunto il sindaco, sottolineando il proseguimento della costruzione dell’asilo a Villa di Rovigno, la sistemazione del lastricato della chiesa di sant’Eufemia, il cofinanziamento della costruzione delle piste ciclabili verso il campeggio Polari e sul tratto che va da Cocaletto al campeggio di Vestre, la costruzione di marciapiedi dall’insediamento Gripole alla rotonda di Monte della Torre. È prevista anche la seconda fase della ristrutturazione della torre dell’orologio, il risanamento e la chiusura della discarica di Laco Vidotto, la sostituzione dell’illuminazione pubblica con quella ad alta efficienza energetica, il cofinanziamento dell’acquisto di attrezzature per la Casa di riposo per anziani e disabili, gli investimenti negli edifici scolastici, nonché il rinnovo del tetto della Casa della cultura di Villa di Rovigno.