Accessibility icon
17.07.2020

Il Quartetto chitarristico croato ha inaugurato la 16esima edizione del BaRoMus

Il magnifico Quartetto chitarristico croato, composto da Zoran Dukić, Petrit Çeku, Maroje Brčić e Tvrtko Sarić, ieri, presso la chiesa di S. Francesco a Rovigno, ha inaugurato la 16esima edizione del BaRoMus, un festival che, attraverso la sua tradizionale abitudine ad ospitare rinomati musicisti nazionali e stranieri, si è posizionato ai vertici degli eventi nazionali nel campo della musica classica.

Nonostante la nuova situazione, anche quest’anno il BaRoMus ha preso vita e ci sono quattro concerti in programma che ospiteranno quattro eccellenti quartetti.

Il programma dei concerti di quest’anno è stato inaugurato dai virtuosi della chitarra e il loro nutrito repertorio includeva Boccherini, Vivaldi, Piazzola, Prokofjev, Bach e altri.

Il Quartetto chitarristico croato ha tenuto il suo primo concerto d’assieme nel 2016, dopo di che si è presentato al pubblico in Croazia e Slovenia in diverse tournée. In occasione del concerto per la 71esima edizione dei Giochi estivi di Ragusa 2017 (Dubrovačke ljetne igre 2017), il complesso è stato premiato con il premio Orlando per il miglior concerto della stagione.

Il programma prosegue il 23 luglio con l’esibizione del Quartetto Pinocchio con Marta Schwaiger (soprano), Dani Bošnjak (flauto), Žarko Perišić (fagotto) e Mario Penzar (clavicembalo). Il 28 luglio si esibirà il Quartetto di sassofoni Papandopulo, composto da Nikola Fabijanić, Gordan Tudor, Goran Jurković e Tomislav Žužak. La fine del BaRoMus di quest’anno sarà contrassegnata dall’esibizione del famoso Quartetto di Zagabria composto da Martin Krpan (violino), Davor Philips (violino), Hrvoje Philips (viola) e Martin Jordan (violoncello).

Tutti i concerti annunciati iniziano alle ore 21:00 e si terranno nella chiesa di S. Francesco. Ricordiamo che è obbligatorio indossare la mascherina protettiva.

Foto