Accessibility icon
06.05.2021

La Città di Rovinj-Rovigno assieme ai Comuni limitrofi garantirà il lavoro di un’ulteriore squadra di soccorso d’emergenza durante i mesi estivi

Al fine di fornire ai propri cittadini e ai loro ospiti la migliore assistenza sanitaria possibile oggi, negli ambienti della Comunità degli italiani di Rovigno il sindaco della Città di Rovinj-Rovigno Marko Paliaga e i sindaci dei Comuni di Bale-Valle Edi Pastrovicchio, Canfanaro Sandro Jurman e Gimino Željko Plavčić hanno sottoscritto un accordo sul finanziamento di un’ulteriore squadra di dipendenti dell’Istituto di insegnamento per la medicina d’urgenza della Regione Istriana schierata nella filiale di Rovinj-Rovigno.

Questo contratto, firmato dalla direttrice Gordana Antić per conto dell’Istituto di insegnamento per la medicina d’urgenza della Regione Istriana, consentirà il lavoro di una squadra aggiuntiva T2 24 ore su 24 nei mesi estivi dal 1° giugno al 30 settembre grazie ad un finanziamento congiunto delle unità dell’autogoverno locale per un importo totale di 280.000 kune.

Il sindaco della Città di Rovinj-Rovigno e i sindaci dei Comuni di Bale-Valle, Canfanaro e Gimino hanno inoltre sottoscritto un Contratto di affitto per l’alloggio di una dottoressa dell’Istituto di insegnamento per la medicina d’urgenza che opererà presso la filiale di Rovinj-Rovigno.

Da più di dieci anni, la Città di Rovinj-Rovigno ha coltivato una fruttuosa cooperazione con i Comuni limitrofi per contribuire congiuntamente a garantire degli standard al di sopra della media per quanto riguarda l’Assistenza medica di emergenza di Rovigno e quindi fornire una tutela aggiuntiva e un servizio migliore principalmente ai cittadini ma anche a numerosi ospiti durante il mesi estivi, considerando che una concentrazione di turisti maggiore richiede un maggior numero di interventi.

«Dall’inizio del mio mandato ho insistito sul fatto che la presenza di un gran numero di turisti nella nostra città non deve in alcun modo incidere negativamente sul funzionamento e sulla qualità dei servizi che forniamo ai nostri cittadini. Pertanto, durante i mesi estivi, cofinanziamo e forniamo capacità aggiuntive per i servizi di emergenza e pubblici ove necessario.

L’anno scorso, la Città di Rovinj-Rovigno ha finanziato l’acquisto di un nuovo veicolo per il servizio medico di emergenza per un importo di 309 mila kune, e garantiamo anche l’alloggio per tre medici del servizio di emergenza.

Per quanto riguarda la tutela sistematica dei nostri residenti, continueremo a partecipare a questa e ad altre attività incentrate su cure adeguate e assistenza sanitaria nella nostra città.

Per le esigenze pubbliche in ambito sanitario, investiamo annualmente circa 1.744.500 kune, tra l’altro anche per gli esami preventivi, fondamentali per l’individuazione e il trattamento tempestivi di determinate malattie, e per l’assistenza alle persone con disabilità.

Siamo particolarmente orgogliosi degli investimenti effettuati per l’adeguamento e il rinnovamento delle strutture dell’Ospedale Specialistico “Martin Horvat”, dove abbiamo cofinanziato il progetto di una clinica per bambini. È in corso l’istituzione del Centro per l’intervento precoce, che sarà estremamente importante per i bambini a rischio neurologico che sono esposti a difficoltà durante la crescita e lo sviluppo.

Al fine di garantire la massima qualità in termini di assistenza sanitaria per i nostri cittadini più giovani, quest’anno abbiamo acquistato un analizzatore CRP per l’ambulatorio pediatrico locale che velocizza la diagnosi e che aiuta a distinguere tra infezioni batteriche e virali, grazie al quale si esclude l’uso della terapia antibiotica qualora non fosse necessaria.

Tutti i nostri cittadini, dai più giovani ai più anziani, meritano un’assistenza sanitaria adeguata e quindi voglio ringraziare ancora una volta dal profondo del cuore tutti i nostri professionisti sanitari che in questo periodo segnato dal problema del coronavirus fanno ulteriori sforzi e partecipano alla campionatura e alla vaccinazione dei pazienti», ha affermato il sindaco Marko Paliaga che ha ringraziato i sindaci dei Comuni limitrofi per la cooperazione e per aver riconosciuto l’importanza sia di quella che di altre iniziative congiunte, che insieme contribuiscono al miglioramento della comunità più ampia.