Contributo comunale

Il contributo comunale è l’entrata del bilancio dell’unità dell’autogoverno locale. I mezzi del contributo comunale sono strettamente finalizzati e vengono usati esclusivamente per il cofinanziamento della costruzione degli impianti e delle installazioni dell’infrastruttura comunale (in percentuali uguali) per:

  1. le aree pubbliche
  2. le strade non classificate
  3. i cimiteri
  4. l’illuminazione pubblica

L’ammontare del contributo comunale dipende dalla zona in cui si trova l’impianto e dal volume dell’edificio che viene costruito. L’ammontare del contributo comunale che viene pagato dall’investitore dipende anche dal fatto se si tratta di una nuova costruzione oppure di ristrutturazione.

CHI HA L’OBBLIGO DI PAGARE IL CONTRIBUTO COMUNALE ?

Il contributo comunale va pagato dal proprietario della particella edificabile sulla quale si costruisce un determinato edificio, ossia dall’investitore. Il contributo comunale va calcolato in conformità al volume, ossia per m3 (metro cubo) dell’edificio che si costruisce sulla particella edificabile, mentre per l’edificio che viene rimosso per consentire la costruzione di un nuovo edificio oppure quando l’edificio esistente viene soprelevato o si costruisce accosto, il contributo comunale viene calcolato sulla differenza nel volume in rapporto all’edificio precedente.

Il volume dell’edificio che si costruisce sulla particella edificabile viene stabilito conformemente alle disposizioni della Legge sugli affari comunali, in base ai dati definiti nella documentazione di progettazione per le esigenze di rilascio della licenza edilizia. Nel definire il volume dell’edificio per il calcolo del contributo comunale si prendono le seguenti quote:

Il volume dell’edificio viene conteggiato in base al Regolamento sulle modalità di accertamento del volume (Gazzetta ufficiale, n. 136/06, 90/10 e 111/10).

Il valore unitario del contributo comunale per il calcolo per m3 dell’edificio che si costruisce viene stabilito per le singole zone della città, e precisamente:

FINALITÀ I ZONA II ZONA
1 m3 di villette familiari fino a 400 m2, con al massimo tre appartamenti 90kn/m3 70kn/m3
1 m3 di altri edifici residenziali 138,28kn/m3 120kn/m3
1 m3 di vano d’affari per finalità produttive 100kn/m3 70kn/m3
1 m3 di vano d’affari per altre finalità 138,28kn/m3 120kn/m3

Durante l’emanazione del decreto sul contributo comunale per la ristrutturazione dell’impianto abitativo, l’importo del contributo comunale per m3 viene ridotto del 10%.

Qualora il contribuente desiderasse pagare il contributo comunale in una sola volta gli verra concesso uno sconto del 20%.

Per ulteriori informazioni rivolgetevi personalmente, senza esitazioni, al personale incaricato dell’amministrazione cittadina oppure telefonate ad uno dei seguenti numeri:

Settore amministrativo per gli affari comunali e l’edilizia
Sezione per gli affari comunali
Contattare: Ksenija Jeromela Žibert
Telefono: 052/805-212
e-mail: ksenija.jeromela.zibert@rovinj.hr