Imposta comunale

Che cos’è l’imposta comunale?

L’imposta comunale è un contributo pubblico pecuniario che viene pagato per la manutenzione dell’infrastruttura comunale.

L’imposta comunale è un’entrata di bilancio della Città di Rovinj-Rovigno che viene usata per finanziare la manutenzione e la costruzione dell’infrastruttura comunale, per il finanziamento della costruzione e della manutenzione degli impianti di contenuto prescolastico, scolastico, sanitario e sociale, di impianti pubblici di destinazione sportiva e culturale, per migliorare l’efficacia energetica degli edifici di proprietà della città di Rovinj-Rovigno nonché per finanziare l’attività dei vigili del fuoco.

Chi paga l’imposta comunale ?

Hanno l’obbligo di pagare l’imposta comunale tutti i proprietari ossia i fruitori:

  1. del vano abitativo
  2. del vano d’affari
  3. del garage
  4. del terreno edificabile che serve per svolgere attività lavorative
  5. del terreno edificabile non fabbricato

Il contribuente ha l’obbligo di notificare entro 15 giorni dal giorno della determinazione dell’obbligo di pagamento dell’imposta comunale, le modifiche del contribuente oppure le modifiche di altri dati (modifica della superficie, della destinazione d’uso) rilevanti per determinare l’obbligo di pagamento dell’imposta comunale all’organismo dell’amministrazione municipale competente per gli affari di economia comunale l’inizio dell’obbligo oppure la modifica di tali dati.

Richiesta di cambiamento/dichiarazione dei dati del contribuente dell’imposta comunale

L’imposta comunale viene calcolata per metro quadro (m²) della superficie dell’immobile per il quale si determina l’obbligo di pagamento dell’imposta comunale, ossia per:

  1. i vani abitativi, d’affari e i garage per unità di superficie netta utile che si determina nel modo stabilito nell’Ordinanza sulle modalità e le misure per stabilire l’affitto protetto (“Gazzetta ufficiale”, n. 40/97, 117/05)
  2. il terreno edificabile che serve per lo svolgimento dell’attività lavorativa e il terreno edificabile non edificato per unità di superficie reale.

L’importo mensile dell’imposta comunale per metro quadro (m²) della superficie dell’immobile viene determinato moltiplicando il coefficiente di zona (Kz), il coefficiente di destinazione d’uso (Kn) e il valore del punto dell’imposta comunale (B).

Tabella peri il calcolo della superficie

Possono venir temporaneamente esentati dall’obbligo di versamento dell’imposta comunale per vani abitativi i seguenti soggetti:

  1. contribuenti che risultano essere titolari dell’indennizzo minimo garantito ai sensi del relativo Decreto del Centro di previdenza sociale,
  2. contribuente o figlio di contribuente titolare di altri diritti della sfera dell’assistenza sociale, stabiliti mediante decreto del Centro per l’assistenza sociale, con esenzione massima fino alla superficie utile massima complessiva che risponde alle esigenze abitative di base, come qui di seguito riportato:
  • fino a 35 m2 di superficie utile per una persona, aumentata di 10 m2 per ogni ulteriore membro del nucleo familiare,
  • fino a 42 m2 di superficie utile per persone diversamente abili, aumentata di 10 m2 per ogni ulteriore membro del nucleo familiare.

Su richiesta scritta del contribuente, che inoltra pure una prova utile all’esenzione per i casi di cui al comma 1 del presente articolo, l’organismo dell’amministrazione municipale competente per gli affari comunali emana il Decreto sull’esenzione temporanea dal pagamento dell’imposta comunale per un periodo di due (2) anni.

Richiesta d’esenzione provvisoria dal pagamento dell’imposta comunale

Diminuzione del coefficiente

Per un vano d’affari e per un terreno edificabile usati per lo svolgimento di attività lavorativa, nei casi in cui la stessa attività non venisse svolta per più di 6 (sei) mesi nell’anno solare, il coefficiente di destinazione d’uso viene ridotto del 50%, ma per un vano d’affari lo stesso non può essere inferiore al coefficiente di destinazione d’uso per vani abitativi (1,00), ossia per un terreno edificabile usato per lo svolgimento di attività lavorativa, il coefficiente non può essere minore del coefficiente di destinazione d’uso applicato ai terreni edificabili non edificati (0,05).

Il contribuente dell’imposta comunale puo inoltrare la documentazione adatta per provare di non aver svolto l’attività lavorativa per più di 6 (sei) mesi in un anno solare ed è altresì obbligato a rendere possibile un sopralluogo nei vani, ossia sul terreno in oggetto se richiesto dalla persona preposta della Città.

Richiesta per la diminuzione del coeff. dell’imposta comunale

ATTI

Delibera sull’imposta comunale (Bollettino ufficiale della Città di Rovinj-Rovigno n. 14/18)
Delibera sull’ valore del punto dell’imposta comunale (B) (Bollettino ufficiale della Città di Rovinj-Rovigno n.14/18)

CONTATTI

APPLICAZIONE, DETERMINAZIONE E CAMBIAMENTO DEI OBBLIGHI DEL IMPOSTA COMUNALE

Contatto: Ksenija Jeromela Žibert
Tel. 052/805-212
e-mail: komunalna.naknada@rovinj-rovigno.hr
Settore amministrativo pre gli affari comunali e l`ediliza
Sezione per gli affari comunali

RISCOSSIONE DELL IMPOSTA COMUNALE
Contatto: Jelena Kercan
Tel. 052/805-225
e-mail: jelena.kercan@rovinj-rovigno.hr
Settore amministrativo per le finaze, il bilancio e la riscossione di introiti
Sezione per la riscossione di introiti