Servizio di spazzacamino

Lo spazzacamino autorizzato-concessionario controlla, pulisce e mantiene tutti gli impianti di aspirazione nel territorio della Città di Rovinj-Rovigno, conformemente alla concessione che gli è stata assegnata. I lavori di spazzacamino comprendono:

  • l’espletamento dei controlli regolari e straordinari dei camini e degli impianti di riscaldamento,
  • la pulitura di camini e degli impianti di riscaldamento,
  • la verifica della funzionalità e del funzionamento dei camini e degli impianti di riscaldamento,
  • la bruciatura e l’estrazione della fuliggine dal camino e dagli impianti di riscaldamento,
  • l’applicazione delle misure preventive di tutela dagli incendi, da esplosioni, da intossicazione e da inquinamento dell’aria, affinché non si manifestino conseguenze dannose a causa di camini e impianti di riscaldamento difettosi.

DIMOPROMET D.O.O. Zagreb, Hrastin prilaz 2
Centrala: 01/660-4143
Spazzacamino, Hajder Bajrektarević, mob: 098 981-6266

Estratto delle disposizioni più importanti di cui alla Delibera sull’espletamento dei lavori di spazzacamino:

  1. I lavori di spazzacamino vengono svolti da persone giuridiche e persone fisiche (di seguito nel testo: Concessionario) in base a contratto di concessione per l’espletamento dei lavori di spazzacamino stipulato con la Città, la quale assegna la concessione.
  2. I proprietari, gli amministratori ossia i fruitori degli edifici abitativi, degli edifici abitativo-d’affari e d’affari e di altri impianti (di seguito nel testo: Fruitore del servizio) che sottostanno al controllo e alla pulitura degli impianti d’aspirazione hanno l’obbligo, conformemente alle prescrizioni, alle norme tecniche, alle regole e alle indicazioni del produttore, di mantenere in stato funzionale i camini, i focolari e gli impianti di riscaldamento, e devono possedere la documentazione riguardante la loro manutenzione.
  3. Il fruitore del servizio ha l’obbligo di provvedere a che gli impianti di riscaldamento e i camini vengano controllati e puliti regolarmente conformemente alla presente Delibera e alle prescrizioni positive. Il fruitore del servizio ha l’obbligo di: consentire al concessionario di controllare e pulire il camino e l’impianto di riscaldamento che sottostà alla pulizia e al controllo obbligatorio in base alla presente Delibera, fornire al concessionario i dati sul numero e il tipo di impianto di riscaldamento, di camino e il tipo di combustibile, consentire al concessionario di accedere ad ogni impianto di riscaldamento e camino che viene utilizzato.
  4. Il fruitore del servizio ha l’obbligo di notificare al Concessionario ogni cambiamento di numero o tipo degli impianti di aspirazione e di tipo di combustibile, entro il termine di trenta (30) giorni dall’avvenuto cambiamento.
  5. Il concessionario ha l’obbligo di avvisare il fruitore del servizio sul giorno e l’ora del controllo e della pulitura, e a tale riguardo affiggere su un posto ben visibile nell’edificio oppure sull’impianto, ossia in altro luogo adeguato, l’avviso scritto almeno tre giorni prima di effettuare i lavori di spazzacamino. Il concessionario ha l’obbligo di assicurare nella “zona spazzacamini” turni di un intero giorno per eventuali interventi urgenti.
  6. Il fruitore del servizio non deve impedire al concessionario di accedere al posto per la pulitura e il controllo del camino e dell’impianto di riscaldamento, e nemmeno disturbarlo nell’espletamento dei lavori di spazzacamino. Per una pulitura e un controllo corretto del camino l’accesso fino alle porte, agli allacciamenti, alle cappe dei camini e alle altre parti dei camini deve essere sempre libero.
  7. Il concessionario ha l’obbligo di espletare il servizio di controllo e di pulitura in modo tale da non arrecare danni al fruitore del servizio. Dopo il controllo e la pulitura del camino e dell’impianto di riscaldamento, il concessionario ha l’obbligo di pulire e di rimuovere il materiale di scarto e la fuliggine alle modalità prescritte.
  8. Al fine di provvedere alla manutenzione degli impianti di aspirazione, il Concessionario attua l’obbligatorio controllo e pulitura regolare e straordinaria. Il controllo e la pulitura regolare vengono effettuati alle modalità stabilite dal progetto dell’edificio, dalle prescrizioni tecniche, dalle specificazioni dell’impianto di riscaldamento e dal tipo di combustibile, e ciò almeno una volta all’anno. Gli impianti di aspirazione vengono controllati obbligatoriamente in base alle necessità e puliti prima dell’inizio della stagione in cui viene acceso il riscaldamento, e di regola anche a conclusione della medesima. Gli impianti di aspirazione che non vengono utilizzati non sottostanno all’obbligo di controllo e pulitura, a condizione che i loro fruitori lo notifichino al Concessionario competente.