Fiore turistico 2005

Rovigno ancora tra le migliori

La città di Rovigno ha vinto il terzo premio del prestigioso concorso “Fiore turistico – Qualità per la Croazia 2005”- nella categoria “Località turistiche”, organizzato congiuntamente dalla casa televisiva nazionale Hrvatska radiotelevizija e della Camera di Economia croata.

Il premio Fiore turistico – Qualità per la Croazia 2005 viene assegnato dalla HRT e dalla Camera di Economia croata alle migliori località turistiche e di villeggiatura, a ditte e singoli che si distinguono per i risultati raggiunti nel settore turistico. Quest’anno la premiazione è avvenuta lo scorso 21 settembre ad Abbazia.

L’aspetto ben curato di Rovigno, noto centro turistico, confermato anche dal Premio in questione, è il risultato di ingenti investimenti, ovvero di una spesa totale di 10.698.000,00 kn di mezzi del bilancio cittadino.

Rovigno cura il proprio aspetto anno dopo anno in maniera pianificata e mirata a tutelare il patrimonio storico, la tradizione locale e il fascino della città, come pure ad incrementare gli standard municipali turistici ed ecologici.

È stato costruito il collettore e rifatto il manto della strada tra il teatro “Gandusio” e la “Mirna” e l’area è stata dotata di isola rotazionale, di nuovi corpi luce dell’illuminazione pubblica e di punti verdi ben curati. È stata illuminata anche la strada principale d’entrata in città nel tratto tra Turnina a Concetta, sono state curate le aree verdi di via dell’Istria, si è intervenuto su varie superfici verdi cittadine e nel parco di Punta Corrente e sono stati portati a termine i lavori ai parcheggi di Concetta e S. Vito. Prima dell’inizio della stagione turistica sono state risistemate alcune superfici asfaltate. La fermata dell’autobus di Stanga è stata dotata di pensilina, sono stati sistemati anche i pecorsi ciclabili e pedonali, i parchi e le passeggiate hanno ora nuove panchine e la spiaggia di Monte il recinto e il passamano. È stata integrata pure la segnaletica turistica.

Un merito particolare va riconosciuto ai pensionati, agli alunni, agli sportivi, ai cacciatori, ai sommozzatori e a numerosissimi concittadini che hanno partecipato con impegno alle azioni di pulizia dell’ambiente, ovvero di pulizia di tratti di costa, di isole, di fondali marini e di spiagge. Sono state tutte azioni organizzate nell’ambito di quella regionale nota con il nome di ?Risplenda la mia Istria? e a questi importanti appuntamenti con la natura non sono mai mancati gli operatori del Servizio comunale con il loro prezioso sostegno tecnico e professionale.

Anche la Comunità turistica locale ha partecipato ai preparativi della stagione turistica con la distribuzione gratuita di numerose giovani piante di melograno e ornamentali per giardini, balconi e terrazze da far diventare ancor più belli.

La stagione turistica di quest’anno è stata contrassegnata pure da una ricchissima offerta culturale: il festival estivo rovignese con tutta una serie di concerti di musica classica, le serate dedicate al folclore istriano e locale, il Festival multiculturale, la Rassegna del film italiano, la serata di Radio Company, il Mundial foto festival e un’intensissima attività d’esposizione coronata dalla mostra all’aperto Grisia.

Tra le nuove idee di promozione turistica non va dimenticata l’apertura del punto d’informazione allestito a Valdibora dalla Città in collaborazione con la Direzione portuale. È stato un nuovo contributo all’informazione turistica esatta, dettagliata e puntuale su come trascorrere bene il tempo libero a Rovigno.

È stata particolarmente apprezzata l’iniziativa di costruire una barca rovignese all’aperto, intitolata “Batana dal vivo”. I mastri rovignesi hanno costruito la batana davanti ai passanti, in uno scenario suggestivo che ha compreso pure il rattoppo delle reti da pesca, le bitinade e un’offerta gastronomica tipica. Il tutto è culminato con il varo della batana poi partita per la “Regata Storica” di Venezia, alla quale ha partecipato come prodotto autentico di Rovigno.

Per incrementare ulteriormente il livello di sicurezza durante la stagione turistica, sia nella sfera sanitaria che in quella pubblica, i mezzi di bilancio spesi sono ammontati a 318.000,00 kn. Così il servizio di “Pronto soccorso” durante l’estate è stato rafforzato con altre quattro squadre mediche e quest’iniziativa è costata 133.000,00 kn. L’attività della “Unità pubblica dei vigili del fuoco” è stata sostenuta con l’importo di 150.000,00 kune, mentre gli operatori del servizio di salvataggio in mare, i popolari bagnini, istituito due anni or sono, hanno vigilato sulle due spiagge più frequentate di Rovigno, quella di Cuvi e quella di Lone e la spesa affrontata a questo scopo è stata di 35.000,00 kn. Ci si propone di istituire il servizio di salvataggio in tutte le spiagge cittadine, in collaborazione con la Croce Rossa croata.

Il Fiore turistico consegnato al sindaco della Città di Rovigno Giovanni Sponza, il 21 settembre scorso alla manifestazione solenne organizzata ad Abbazia, è un’ulteriore prova che a prescindere dai numerosi investimenti, dai costanti cambiamenti, dallo sviluppo necessario e inevitabile, Rovigno è rimasta riconoscibile, affascinante, una città ben gestita, più ricca di nuovi programmi turistici ma sempre in armonia con le esigenze dei suoi cittadini.