26.07.2017

Terza seduta del Consiglio municipale

ACCOLTE RELAZIONI E MODIFICHE DEGLI STATUTI  DELLE ISTITUZIONI CITTADINE

Martedì 25 luglio si è tenuta la terza seduta del Consiglio municipale con 25 punti all’ordine del giorno, tra relazioni sul lavoro svolto dalle istituzioni municipali nel corso dello scorso anno e modifiche e integrazioni agli statuti, conformi alle nuove leggi vigenti. I consiglieri hanno preso in analisi il corposo materiale accumulatosi tra lo scioglimento del Consiglio nel mandato precedente e la formazione di quello nuovo dopo le amministrative. Sono state accolte così le relazioni annuali del Fondo per lo sviluppo dell’agricoltura, sul Bilancio cittadino per il 2016, sulla realizzazione del Piano dei programmi di sviluppo della città, come anche il resoconto del lavoro dell’amministrazione municipale, dell’Unione sportiva e delle ditte municipalizzate Rubini e Valbruna sport.

Il resoconto del Fondo per lo sviluppo dell’agricoltura e l’agriturismo dell’Istria è stato presentato dal coordinatore dell’istituzione, Mladen Milohanić. Questi ha particolarmente messo in rilievo il caso di Rovigno che negli ultimi 22 anni ha attribuito al Fondo 950.000 kune dal bilancio cittadino, mentre son o stati piazzati 30 crediti dal valore di 8,3 milioni di kune. Nel corso dello scorso anno è stato approvato ancora un credito per la viticoltura sul territorio della città. All’accorgimento dei consiglieri che la Regione l’anno scorso non ha assegnato mezzi al Fondo, Milohanić ha risposto che tali mezzi sono stati redirezionati per i lavori di ampliamento della Casa di riposo per anziani e disabili.

I consiglieri hanno quindi accolto le modifiche e integrazioni agli statuti delle cuole elementari e del Giardino d’infanzia Neven.

La Proposta di testo emendato del Piano d’assetto territoriale della Città è stata presentata dal caposettore Ivan Begić. In base alla Legge sull’assetto territoriale, infatti, dopo ogni modifica al piano territoriale, l’organismo rappresentativo che l’ha emanato ha l’obbligo di pubblicare il testo emendato per l’attuazione. Il sindaco Marko Paliaga ha presentato quindi la Relazione sul lavoro svolto dal sindaco e dall’amministrazione cittadina per il primo semestre dell’anno in corso.

La Proposta di Delibera sulle imposte cittadine è stata illustrata dalla caposettore Maria Črnac Rocco, la quale ha sottolineato che con l’inizio dell’anno è subentrata una nuova Legge sul finanziamento delle unità dell’autogoverno locale e territoriale (regionale) con la quale le unità di autogoverno locale hanno dovuto conformare i propri atti. In ogni caso, l’ammontare delle imposte non ha subito alcun cambiamento.

Il sindaco Paliaga ha annunciato una riorganizzazione dell’amministrazione municipale con lo scopo di aumentarne l’efficacia e in conformità alla nuova Delibera di modifiche e integrazioni alla Delibera sulla struttura e il campo d’attività dell’Ufficio e degli organismi amministrativi.

I consiglieri hanno inoltre accolto la Proposta di modifiche al Regolamento del Consiglio municipale che permette che i consiglieri vengano eletti in 3 comitati e commissioni invece di due, com’era in passato, perché ciò ostacolava la formazione degli organi di lavoro del Consiglio. Accolta anche la Delibera sulla concessione del consenso all’indebitamento della SC Smaltimento acque presso la Banca di credito istriana (IKB) di Umago, nonché le modifiche e integrazioni alla Delibera sull’organizzazione, la modalità di riscossione e il controllo dei posteggi nei parcheggi pubblici aperti e l’informazione sul programma delle attività relative ai preparativi per la stagione turistica 2017.