13.08.2017

NOTTE DI SAN LORENZO

♣ Sabato 12 agosto, l’evento centrale sulla riva e la piazza cittadine è stato aperto dalle ballerine del Gruppo di danza ritmica Roxanne, vestite in splendidi abiti barocchi, mentre in piazza si è esibita la klapa «Contra» con canzoni popolari dalmate.

San Lorenzo è stato un martire cristiano che il 10 agosto dell’anno 258 a Roma è stato ucciso dagli sudditi dell’imperatore Valeriano perché aveva rifiutato di rivelare dove si trovasse il tesoro ecclesiastico nascosto che egli custodiva. Nella notte della sua morte, ogni estate si può ammirare la pioggia di meteoriti popolarmente nota come le «lacrime di San Lorenzo».

L’atmosfera romantica di sabato è stata amplificata così dalle luci spente in una riva illumnata soltanto dal lume di torce e candele.

In vari punti della città si sono esibiti diversi musicisti, tra i quali il complesso The Blondes, il Marko Tolja Septet, il duo Eligio e Boris, il duo Stand by, l’Acustic Fever trio, il duo Terzić composto da Davor e Gracijan, i bitinadori della SAC «Marco Garbin», mentre a Monte si sono esibite le ballerine del Gruppo Roxanne. Davanti alla Chiesa di San Francesco gli amanti della musica lirica hanno potuto ascoltare la mezzosoprano Blanka Tkalčić e il aritono rovignese Ronald Braus, seguiti dal coro misto Roženice.

La Notte di San Lorenzo ha attirato nel centro città migliaia di visitatori, che hanno riempito fino a notte fonda le terrazze dei ristoratori in riva, godendo dell’atmosfera a lume di candela.