30.11.2017

IL BILANCIO DI PREVISIONE PER IL 2018 ALLA PRIMA LETTURA

I punti centrali della quinta seduta del Consiglio municipale che si è tenuta martedì 28 novembre, sono stati il Bilancio di previsione della Città di Rovigno per il 2018 ​​e il programma di lavoro del sindaco e dell’amministrazione cittadina.

Il piano di bilancio 2018 prevede un totale di 172.773.138 kune, delle quali 63 milioni sono pianificati dalle entrate fiscali.

Il sindaco Marko Paliaga ha sottolineato che le entrate saranno ridotte in seguito alla riforma del sistema fiscale, ma nonostante ciò il Bilancio rimarrà stabile. bilancio sia stabile e realizzabile. Si è soffermato quindi sul programma incentrato sull’edilizia, per il quale saranno assicurati 31.880.000 kune per l’ampliamento della Casa di riposo per anziani e disabili «Domenico Pergolis», la ricostruzione del teatro «Antonio Gandusio», del viale del Consiglio d’Europa, del lastricato della chiesa di Sant’Eufemia, nonché per la costruzione del nuovo asilo a Villa di Rovigno, della rotatoria tra le vie Dapiran e dell’Istria, del sentiero tra via Adamović e la baia di Lone e altre strutture e progetti importanti. Il sindaco ha sottolineato che la Città si è posta obiettivi molto alti, ma nonostante ciò reali e realizzabili. Tutte le proposte al Bilancio di previsione possono essere inviate in forma scritta e di emendamenti entro il 4 dicembre alle ore 14.

I consiglieri hanno accolto anche la Decisione sull’affitto di locali ad uso commerciale di proprietà della Città con la quale viene abolita la possibilità di sublocazione, come anche le modifiche alla Decisione sulle imposte cittadine. All’ordine del giorno si sono trovare anche le relazioni sulla realizzazione del piano annuale e del programma educativo-istruttivo delle istituzioni prescolari «Neven» e «Naridola», presentate dalle direttrici delle due istituzioni,  Sandra Orbanić e Susanna Godena.

Alla seduta è stata accolta anche la decisione di inserire la Città di Rovigno nel programma di edilizia agevolata, dopo che 256 cittadini hanno aderito al sondaggio sull’interesse d’acquisto di immobili POS a prezzi agevolati. Nella zona di Stanga, la Città ha previsto due lotti, già dotati di tutta l’infrastruttura necessaria.

Alla prossima seduta del Consiglio cittadino verrà proposta la Delibera sulle condizioni e sul procedimento per stabilire i criteri di precedenza per l’acquisto degli immobili in questione.

Foto