09.07.2017

Mostra dell’artista maceone Jovan Šumkovski al CMM

«PRIMI PANNELLI», MONUMENTI DEL PASSATO

Al Centro multimediale di Rovigno è aperta in questi giorni la mostra di uno dei più rinomati artisti contemporanei macedoni, Jovan Šumkovski.

Laureato alla Facoltà di arti figurative di Skopje dove lavora attualmente come docente, Šumkovski ha al suo attivo una ventina di mostre personali nel Paese e all’estero, tra le quali le più importanti nelle gallerie di Roma, Berlino, Londra e Washington.

La mostra allestita al CMM è composta da opere create negli ultimi 15 anni della sua attività e include alcuni cicli nei quali riprende il passato, il presente e il futuro che lo circondano. Parte del ciclo è dedicata anche ai monumenti del passato. Vestiti che nessuno vuole, case che nessuno costruisce, tele sulle quali nessuno dipinge…. queste sono le visioni nostalgiche del passato che l’artista presenta come simboli dei tempi che furono e delle loro peculiarità – ha spiegato all’inaugurazione la critica d’arte Viktorija  Vaseva Dimeska, autrice dei testi del catalogo che accompagna la mostra. La mostra è organizzata grazie al patrocinio del Ministero della cultura della Repubblica di Macedonia in collaborazione con il Museo d’arte moderna di Skopje e l’Università Popolare Aperta della Città di Rovigno ed è stata ufficialmente aperta dal noto macedone istriano Aldo Kliman.