Organizzazione nella Città di Rovinj-Rovigno

Sul territorio della Citta’ di Rovigno i rifiuti vengono raccolti e trasportati a discarica in maniera organizzata, applicando i criteri e le modalita’ prescritte dalla Delibera sulla fruizione obbligatoria del servizio di raccolta e asporto rifiuti (Boll. Uff. Citta’ di Rovigno n. 6/2004). La suddetta Delibera prescrive l’obbligo di fruizione del servizio di smaltimento dei rifiuti comunali.

Chi ha l’obbligo di usufruire del servizio?
L’utenza del servizio di raccolta e asporto di rifiuti sul territorio cittadino e’ composta da tutte le persone giuridiche e fisiche proprietarie di stabili e vani d’affari, da inquilini, affittuari e in generale da coloro che usano vani abitativi e di lavoro sul territorio della Citta’. Sono tutti fruitori che hanno l’obbligo di appoggiarsi al Servizio comunale per quella parte di servizio che comprende la raccolta e l’asporto rifiuti, e sono obbligati pure a comunicare al prestatore del servizio in questione l’inizio e la fine dell’esigenza di fruire dello stesso. Il prestatore del servizio comunale effettua la raccolta e il trasporto dei rifiuti secondo un piano ben articolato per vie e giornate.

Che cosa sono i rifiuti comunali?
I rifiuti comunali comprendono i rifiuti domestici, quelli che vengono raccolti durante la pulizia di superfici pubbliche e i rifiuti simili a quelli domestici prodotti da attivita’ economiche, istituzionali e di servizio. L’utenza ha l’obbligo di raccogliere le immondizie in appositi raccoglitori tipizzati, in bidoni o sacchetti di plastica facili da maneggiare all’atto della raccolta. I fruitori del servizio e i proprietari di natanti che operano nel campo del trasporto passeggeri e turistico devono dotarsi a proprie spese di un numero sufficiente di contenitori e mantenerli puliti e integri. Se i rifiuti vengono raccolti in sacchetti di plastica, questi vanno deposti eslcusivamente sulle superfici pubbliche – di transito dotate di cassonetti della spazzatura (nel caso siano colmi) oppure davanti all’entrata della casa familiare o al condominio, tra le ore 6,00 alle ore 8,00 di ogni giorno.

Cosa non va fatto con i rifiuti domestici?
E’ proibito deporre sacchetti di immondizia aperti o danneggiati su superfici pubbliche o in discarica. L’area circostante i cassonetti e gli altri contenitori per la raccolta dei rifiuti dev’essere sempre pulita e mantenuta tale dai fruitori del servizio comunale. I cassonetti invece vengono mantenuti puliti e integri dal prestatore del servizio di nettezza urbana. E’ un obbligo di tutti i proprietari mantenere puliti i loro con tenitori, lavandoli almeno una volta al mese e riparando oppure sostituendo quelli rotti entro il termine di 7 giorni dalla comparsa del danno.
E’ proibito sparpagliare o gettare qualsiasi tipo di rifiuto accanto a bidoni e sacchetti per la raccolta di rifiuti.

Come potete aiutarci a tutelare l’ambiente?
I fruitori del servizio hanno l’obbligo di raccogliere separatamente i seguenti rifiuti:
Contenitori di vetro, di plastica „PET“, di metallo „MET“ e carta. Sono materie di scarto che e’ proibito gettare nei contenitori e nei cassonetti previsti per la raccolta dei rifiuti comunali.
I rifiuti voluminosi vanno deposti dai proprietari in aree appositamente finalizzate a questo tipo di raccolta, seguendo le modalita’ e rispettando i termini stabiliti dalla municipalizzata Servizio comunale S.r.l. o da altre ditte autorizzate
Addette al trattamento di questo tipo di rifiuti (Metis, Jadran metal). L’utenza percio’ deve rispettare il piano temporale e spaziale fissato dal prestatore del servizio. E’ proibito rovistare tra i rifiuti voluminosi gia’ pronti per il trasporto.